Considerazioni

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany2349Fin da piccina ci sono stati momenti in cui sentivo chiaramente che ciò che scorreva davanti e dentro di me si riduceva a puro tempo, non crescevo mai.
I pomeriggi giocavo a saltare la corda con le mie amiche poi la sera però quando mia mamma tornava stanca dal lavoro mi sgridava se non avevo lavato i piatti ed apparecchiato la tavola.

Non ci si può risparmiare se si vuole vivere, neanche quando sembra di camminare sulle uova perchè sei innamorata ogni giorno di ciò che la vita concede. La vita è fatta di lavoro, pazienza e fatica. Con nulla non si ha nulla, si dice.

A volte mi accorgo di vivere quasi in un involcro tiepido e caloroso, sono attratta dalle piccole cose, il sapore di un frutto, la bellezza di una poesia, il piacere che dà il calore del sole sulla pelle.   

Sembrano impossibili le notizie che si sentono nei telegiornali e nei talk shows: scontri e sproloqui, mancanza di educazione, di civiltà e di trasparenza dei nostri politici, anche certi preti fanno danni, le trasmissioni televisive, la mancanza di educazione, spesso danno esempi poco edificanti.

Servono gesti teneri e misurati, la fatica della pazienza in questo delicato disequilibrio tra superficialità e profondità, tra bisogno e soddisfazione, entusiasmo e serenità, ed io penso a volte che manchi la volontà di fare bene il nostro dovere.
 


La vita com’è

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany2832 Gambe incrociate sul bagnasciuga,  granelli di sabbia tra le dita umide; libro dorato di corallo…
i sogni
In questi giorni di vacanza mi sono sentita libera come una nuvola bianca, che si lascia trasportare dal vento del mare, senza lottare, volteggiando sopra ogni cosa, sopra ogni pensiero; mi sono sentita come chi non ha nulla da fare, nulla da dire, semplicemente e perfettamente equilibrata su ciò che sono e su ciò che ho: sono stata bene con me stessa e con tutti quelli che mi stavano accanto.
Penso che ogni giorno si debba fare come fanno i bambini, ammirando il sole quando è più in alto all'orizzonte, una farfalla vola. Meravigliarsi, sorprendersi di ogni cosa, è il giusto atteggiamento per essere sempre carine con gli altri ed ancor di più con se stesse. La realtà, gli eventi della vita li possiamo vedere a vari livelli di intensità e di stupore.. "ooh, meraviglia!"
romanticavany31232

 


Buonanotte Zukkerini

Contrassegnato con
Pubblicato il da
 

La notte porta consiglio. Apparente controsenso, visto che si dovrebbe dormire e riposare; ma è pur vero che spesso le idee scelgono l'oscurità. Avete mai pensato che nel silenzio della notte i bambini amano venire alla luce e molte persone lasciano questo mondo?

Comunque, sarà la primavera, saranno i miei pensieri, sarà la tv, i giornali, le cattive notizie, le guerre, sarà la primavera sarà sarà che… mi accade che se ho un pensiero che necessiti di particolare concentrazione, lo rimando alla notte. Di solito dopo il primo sonno, ecco che un'illuminazione improvvisa, un sogno rivelatore, il tocco di un angelo sulle palpebre ad ispirarmi, ad indicarmi il cammino, netto e preciso! Peccato poi giunga l'alba, a confondermi di nuovo le idee.

La notte non ha misura regolare del tempo, del sonno e della veglia, una notte insonne può apparire senza fine. A volte invece è troppo corta, come una coperta che lascia i piedi al fresco, o lunga di timori, che nel buio si allargano come una trapunta di grosse nuvole nere ed allora ti alzi a bere e guardi la via vuota e silenziosa attraverso la luce dei lampioni.

La notte accarezza i pensieri, il vento li porta in giro per le strade, incontrando i tormenti, gli uragani, i rintocchi delle campane, fino allo splendore del nuovo sole; la notte è senza vestiti, l'oscurità nasconde la timidezza e il rossore, la luce, della luna, le note di un roch, le onde del mare che s'infrangono, il silenzio che segue al frastuono diventano colonna sonora per teneri e stravaganti sogni!

..e tornammo a riveder le stelle… (D. Alighieri)


♥♥ – A presto – ♥♥

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany923bQuesto inverno finirà con le sue difficoltà ed i suoi percorsi ripidi, arriverà finalmente la Primavera.
Io la sento, sta per bussare alle porte e come ogni anno distenderà le ali delle farfalle e sveglierà tutti i fiori, tutti gli alberi ed il mondo apparrà ricamato di colori e profumi e musicato dal cinguettio degli uccellini.
Spesso vorrei fermare il tempo per conservarne i momenti di luce più belli per riassaporarli quando i giorni sono un pò tristi perchè capitano in questi periodi troppe brutture che ti fanno pensare e che ti fanno paura.
Sarebbe bello cristalizzare ogni istante gioioso per far sì di poterlo ammirare in quei giorni di paura di non potercela fare. Spesso la mente, ci mente: ci confonde, ci censura, fa sbiadire le immagini ed indebolisce le emozioni; eppure possiamo fidarci soltanto di questi bei ricordi per viaggiare nel futuro e creare la speranza di un mondo migliore dove la gente non litiga, ha da vivere, non ci sono guerre e le malattie guariscono tutte. Sì, questo inverno finirà, presto la primavera arriverà ed io vorrei che tutto il mondo fosse felice.

romanticavany2891332


Prima di dormire

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany928Fremo davanti allo spettacolo di un tramonto, immagino, attraverso la luce di una finestra spalancata, la sensualità di un'ombra. Mi commuovo al pianto dei miei nipotini o al canto di mia mamma che addolcisce il sonno di uno di loro. Ogni giorno, quando il sole declina e l'oscurità si diffonde lentamente, colgo in quegli attimi l'occasione per riflettere sul significato delle mie azioni e considero le ore appena trascorse. Mi chiedo se ho agito secondo le mie convinzioni. Se ho sbagliato. Come mi sono comportata con gli altri. Sono stata attenta o superficiale. Ognuna di queste riflessioni pone una domanda, eventualmente mi invita a cambiare comportamento per vivere più serenamente, a liberare la mente da preoccupazioni o difficoltà. Questo comportamento non accade sempre perchè a volte appena mi fermo mi addormento, però accade che la mattina mi sveglio presto e al buio nel silenzio della casa penso a mille cose che mi fanno stare male ed allora mi alzo e preparo il caffè per tutti. E' ingiusto fare pensieri brutti. Ci sono tante persone che purtroppo non possono sorseggiare il caffè nella propria casa con i propri cari, magari soffermandosi sui versi di una poesia romantica o sulle note coinvolgenti di una bella musica, o sul miagolio dei miei gattini affamati.

Oggi e ieri

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany-mne823bNon è così lontana l'epoca in cui credevamo che l'evoluzione tecnica avrebbe alleggerito il lavoro e donato tanto tempo libero. Tutta la nuova tecnologia esige del tempo supplementare ed abbiamo l'impressione perpetua di mancanza di tempo. Le vetture hanno generato l'ingorgo, internet consuma diverse ore dei nostri giorni. La tecnologia, infatti, comprime i tempi ma accelera il ritmo di vita. Diventa "normale" fare più cose alla volta. Le innovazioni più frequenti si diffondono sempre più velocemente creando nuovi bisogni che sconvolgono la struttura delle nostre vite. Chiamiamo flessibilità, quest'obbligo moderno di cambiare facilmente mestiere, congiunto, opinione pubblica.. L'iperattività è romanticavany-mne823la regola. Conviene di ben "riempire" la propria vita, tanto più che molti dubitano di un al-di-là. Parallelamente le persone si trovano definite da riti, schede, caratteri che lo rinchiudono invece della libertà promessa. Dal momento che non è il caso di tornare indietro, cerchiamo di equilibrare le nostre menti con momenti al di fuori di questa follia!
Le case di città per obbligo si piegano a questa esigenza moderna di trepidazione del quotidiano. Un tempo, simbolo delle tradizioni, delle radici famigliari, il ripostiglio dei mobili che non si volevano più in città ora acquistano un nuovo ruolo ed una autonomia: non sono più un ritorno al passato, ma un ritorno all'essenziale. Diventano un soggetto d'attenzione. Ecco perché a me piace interessarmi dalle cose antiche, dai mobili antichi e da tutto ciò che mi parla di un tempo, forse la mia personalità è vicina alla vostra?

Aria settembrina

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany23231Molto è volato via in questo ondeggiare d'Estate, già cavalca distratto il sole e cadono foglie. L'azzurro increspato del cielo fissa la terra; come passa in fretta il tempo. Gli anni, la nostra vita. Ci sono giorni che mi sembra di camminare su tele di cristalli alla ricerca di un riflesso; tracce di nebbia però ostacolano il percorso: lo sbaglio è che costruisco troppi castelli in aria, che mutano i miei pensieri. Forse è l'affanno quotidiano, o è la vaga paura della strada sconosciuta da percorrere. Cerco negli angoli quegli occhi nascosti di quella signora chiamata Fortuna. Eppure, quell'acero scuote le fronde nella brezza settembrina: una strada è vicina, un lieve rumore di ghiaia mi sorride come un soffio al chiaro di un raggio di sole.

Pensieri

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany89723ds Chi cura sè stesso, onora la creazione, perché essere belli è essere puri di pensieri, virtù e rispetto di sè. Platone  prescriveva di cominciare dalla bellezza del corpo ed elevarsi gradino per volta, fino a raggiungere la bellezza assoluta. Alcune regole fondamentali sono: andare a letto presto alla sera, camminare almeno un'ora alle prime ore dell'alba a qualsiasi clima e temperatura, nutrirsi con intelligenza. Una donna non deve avere solo un corpo bello, ma anche pensieri stupendi, perché la mente influisce il corpo quanto ne è influenzata, quindi no femme fatale, ma leggere come le nuvole, fluide come l'acqua ed innafferrabili come il vento; con il cuore pronto a tutto, il rispetto e l'amore per la vita.


naufragar m’è dolce

Contrassegnato con
Pubblicato il da
Questa mattina presto sono andata a farmi una corsa sulla spiaggia, teso il vento sbuffava, la distesa del mare riposava calma massaggiata dallo sguardo del cielo.

Ho pensato che il tempo corre via troppo in fretta, le scadenze si avvicinano e tutto ciò a volte mi deprime, a volte mi esalta.

romanticavany321321

Così tra questa
immensità s’annega il pensier mio:
e il naufragar m’è dolce in questo mare

*Giacomo Leopardi*

 

 

tempesta di neve

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany2297 E’ arrivata una tempesta di neve
e tutti i miei amici sono rimasti bloccati, impossibilitati ad arrivare in facoltà,
a parte i pochissimi che hanno deciso
di farsi un po’ di strada a piedi
sfidando il tempaccio.
Ed io guardo la neve, il ghiaccio,
e penso a quante persone stiano cercando un po’ di calore,
abbiano bisogno di un tetto e di cibo.
Restò ad aspettare sul vecchio ponte, pensò all’incontro di un anno fa
Ma i giorni vanno e diventano mesi, quattro stagioni son passate già
Ora il suo abito è tutto stracciato, somiglia proprio ad un barbone
Gira le strade e cerca ad ogni passo il suo angelo di Lione
Francesco De Gregori – L’angelo Di Lyon