Un po’ di zukkero

Contrassegnato con
Pubblicato il da
Il mare tace
la pioggia cade
dimenticarmi di te,
non son capace.
La luna è lucente,
il mare è splendente..
Piange l’onda
quando lascia la sponda
Piango anch’io
quando sarò costretta
a dirti addio.
Vorrei essere il sole
per svegliarti ogni mattina
e la luna piena per
accoglierti ogni sera.Quando non ti capisco
comprendimi.
Quando non ti ascolto
scusami.
Quando ti dico no
perdonami.
Quando ti dico amami
amami.
romanticavany1320

Se

Contrassegnato con
Pubblicato il da

Se solo sapessimo
vivere in umiltà
rinunciando desideri,
vuote illusioni,
vane lusinghe,
se solo scordassimo
il diavolo che dimora in noi…
Saremmo appagati
per le piccole gioie inattese
per un piccolo raggio
di luce in una via buia
per una parola di tenerezza
per un gesto di accettazione  
Potremmo allora forse
non aver paura di
avvicinarci agli altri
e con fare sereno,
fuori dal canto
della nostra possessività
e delle nostre umane passioni
vivere con soddisfazione.
romanticavany23894

Dedicato a te

Contrassegnato con ,
Pubblicato il da

Vi sono vilucchi di memoria
in questo giorno grigio,
labile come foglia.

Un livore d'acqua indugia
sopra l'inaccaduto delirio
disselciate le strade che percorresti
ora brami ritorni.

Sciabola il languore della sosta
che attanaglia passi impaniati,
l'alleluja dell'improvviso sole.

romanticavany2891

I vilucchi sono fiori considerati perenni, molto resistenti, vivono in moltissime zone del mondo, adatti a molti tipi di clima. Non hanno profumo ed una leggenda narra che all’epoca dei romani, questi fiori erano i più profumati della città; e siccome nascevano dappertutto, le vie erano piene e di conseguenza tutta la città; un giorno l’imperatore Augusto si trovò a passare e vide che il profumo dei fiori del villucchio arrivava prima della sua fama; ingelosito chiese agli dei di far sparire quel fiore, ma essi non gli ubbidirono del tutto e risparmiarono i fiori facendo però di essi solo stami senza profumo.

Dedico questa poesia a mio Nonno che non si sente più giovane quasi come questi fiori senza profumo, ma tutti noi lo vediamo come il nostro amato progenitore.


pretendi in giallo

Contrassegnato con ,
Pubblicato il da
Foglie gentili,
acquiescenti
cadono nel viale,
brontola calmo,
ancor caldo il mare.

Passione dolce-oro
mille son le gratitudini
che ti si dedicano
è bello saziarsi dei tuoi
allegri frutti,
  un dolce piluccare.

Disgressivi,
ormai i ricordi estivi,
bello, tu pretendi in giallo
tra freschi risvegli
che s'addormano,
disagiano e scompigliano
il verde dei prati.

Estatico sublime,
maligno invadente,
bastardo
sei tu,
Autunno.

romanticavany123897234

 


un soffio di felicità.

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany31298 Nel silenzio di un pomeriggio d’estate,
sembra sognare il colle addormentato,
rovi di more blu accesi e vigne,
scrivono leggeri sapori,
tetti di case disegnano il cielo
ed i colori sono oro bruciato,
cantano sul verde degli alberi le cicale
e dormono i gattini aggrovigliti
sotto l'ombra fresca del pergolato,
canta da lontano il gallo imbarbagliato,
le petunie ed i gerani sono macchie di colore
che ricevono a spicchi il sole.

Si aprono in fresche parole,
amori estivi donano baci
sotto la quercia antica
sussurrano su mille stanchezze,
un “no”, un "non si può", e un “ma và!”.
Chiari pensieri, suoni forti di vita,
soffia il vento tra le nuvole,
si affacciano muti i sogni,
accendendo l'eccitazione
in armonie, il cielo, i prati,
le acque, i fiori, e i frutti
raccontano saggezza
che parla in un paesaggio
sfumato dalla calda stagione.
E, l’anima ferma a se stessa, respira,
legge gli
istanti.
calma, un dolce sentire
tocca con le dita del cuore;
ricevendo un soffio di felicità.


nel desiderio di te

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany238913

La piazza calda e assolata
quieta nella brezza di luglio,
parole sussurate di due innamorati
disegnano l’ aria
nel cielo azzurro accostato sui tetti,
i bimbi festosi si rincorrono giocando  
una nonna addormenta il suo piccolo
le case attorno sembrano assopite;
ed il mio passo pimpante,
sospeso sugli zoccoli
 mentre  assaporo quel bombolone cremoso
la mia mente si ferma su una dolce pausa di pensiero;
il tempo volato per un’altro universo
ed il mio cuore é animato di un tenue sentire:
nel desiderio di te.


Un’altra Estate

Contrassegnato con
Pubblicato il da
Si disperde
in profili lunghi d'ombra
la dolcezza gioconda
del sole;

parla alla luna in rima,
cantando serenate,
gioca tra gli aceri
a fare rimpiattino
mentre gorgheggiano le cicale.

Un'altra estate fa capolino
nell'ondeggiar dorato delle spighe,
vaporano misteri
come stelle cadenti.

romanticavany12892

c’eri tu

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany238923342 Nell'acqua c'eri tu
che ti specchiavi
senza sapere il brivido
che n'ebbe
superato il sasso.

Ti portò via, leggera,
coi riflessi
rubati al sole.
E dietro
l'ansa ripida di balza
l'immagine disparve
poi con l'onda.

adesso l'acqua
stagna
tra la roccia
specchiando solo
nubi di bufera.

M'appare
senza sagome
il tuo volto
che pure un giorno
c'era.


Incontrollabile

Contrassegnato con
Pubblicato il da
Fioriscono le rose
grappoli di colore
di verbena, petunia
ed amici del sole.
Splendono
profumati
nel mio giardino.

Una scala a chiocciola
sbircia il mio infinito
amo i colori,
nella campagna
brilla un verde splendente
stillato da papaveri nel grano
corro, ginestra gialla, gelsomino,
sono gli odori che respiro
e come i papaveri, tutto
esplode in me, incontrollabile.
Sono fatta di passione,
in detestabile trasparenza.

romanticavany839

Partire

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany23189324 Stelle, brillate lassù
che al buio non voglio star più.
Vany non dorme la notte,
guarda il mare
e si ribella al mondo.

Il suo mondo è pasta di nuvole
farina di sole, luna in bocca
stelle accartocciate,
testa piena di fantasie
giostra di fate
ed orchi soppressi.

E così, la mattina,
un poco addormentata,
si risveglia con una tazza di cioccolata
dentro gli occhi ha tanti sogni
incastonati nelle tasche del cielo
tra goccie fruttate di miele
e voglia di partire.