Candore


Pubblicato il da
M’incanta perdere lo sguardo sulla campagna di fronte la mattina. Bianchi ghiacciati gli alberi e l’erba tutta argentea, nascono fantasie come fossero fiabe.
E’ il momento più atteso dell’inverno, quello del freddo e dei consueti riti Natalizi.
Mi spoglio di ogni immaginazione e vedo il bianco abbagliante. Guardo fin dove possibile e guardo dentro di me.
Possiamo amare solo chi incontriamo, è il nostro cuore che sceglie chi ameremo? La felicità sta nell’amore creduto, che forse appare immediato prima ancora che fiducioso? Serenità che si espande in me e si diffonde fuori di me. Punto lo sguardo a terra, tutti quei riflessi, in quella luce piena di candore da cui tutto si rigenera e offre un’incomprensibile felicità.

2 pensieri su “Candore

  1. Come hai avuto modo di leggere, cariSSima Vany, l’autore Vittorio Sartarelli, anche nell’intervista che ho qui pubblicato grazie alla sua generosa disponibilità, non ha peli sulla lingua e dà pane al pane e vino al vino. “Una vita difficile” è un romanzo breve, per certi versi verista, autobiografico, che racconta i non pochi difficili inizi di una giovane coppia nella Sicilia a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. E’ un romanzo che mette in luce un profondo rapporto con la Fede, con la Provvidenza, con il lato buono delle persone, un lato che spesse volte ignoriamo o che per nostra ottusità non riusciamo a scorgere. Vittorio è una persona di Fede, questo mi pare evidente: quello che colpisce nella scrittura, profondamente umana dell’autore, è la schiettezza e la semplicità, che è propria degli Umili, di chi non va ricercando allori e proprio per questo è più vicina a Dio e alla Verità. Un romanzo d’amore, di verità, una storia d’amore che si confermerà dopo aver attraversato non poche difficoltà. Ma l’amore, l’amicizia, alla fine trionferanno sulla vita difficile. E’ un romanzo che è anche un documento storico, per ricordare a noi giovani come eravamo e forse come ancor siamo. La lettura è altamente consigliata, ci metto la mia firma e la mia faccia; e casomai qualcuno dovesse restare scontento, sono pronto io prima persona a rimborsarlo, perché credo in questo libro di Vittorio Sartarelli e nei valori eterni che propone.

    ♥ ♥ ♥ bacione

    beppe orsetto

  2. T’incanti perché sei romantica, e soprattutto perché sei genuina, amante delle piccole cose, di quelle piccole cose che fanno l’anima felice di essere. Sei un anima pura, come un fiocco di neve: non e’ possibile non amarti.

    Io credo di sì, che il nostro cuore sceglie chi ameremo. Non credo che l’amore sia una questione di cervello, una cosa programmata, studiata con il metro del raziocinio. L’amore nasce spontaneo e quando nasce non si puo’ che custodirlo come il piu’ prezioso dei doni. Non chieder mai all’amore che cosa è, qual è il suo volto o il suo nome: basta dirlo amore e il cuore batterà per la felicità di averlo riconosciuto.

    Bellissimo post, Angioletta Vany.

    acbbc6.jpg

    Non mi stanchero’ mai di cantartelo…

    http://www.youtube.com/watch?v=Tr4F_uR6l9A

    TI ADORO ♥ ♥ ♥

    Dolce nanna, BelliSSima PrincipeSSa

    orsetto di VaNY