Al suono d’un carillon


Pubblicato il da

Al suono d’un carillon
rattoppati pensieri,
vaneggianti emozioni,
sogni di castelli in aria;
tutto è bisticcio in me
che come bambina
dal buio impaurita
cerco chissà quali
nascosti tesori;
e poi le vetrine
di fuori, le garrule risa
della gente incosciente.
nella sua veloce follia
con sé mi conduce
sulla sua via.Lungo le strade
che del Natale
han già messo su
gli ammennicoli,
fra lucentezze
di presepi e stelle,
scorge l’occhio mio
un epilogo di vita:
infreddolito un malato
- nello spazio d’un momento
di lucidità apparente -
il proprio male cova,
lo riconosce
e con triste rassegnazione
lo nasconde
a sé stesso anche
dall’anima tirando fuori
uno sghembo sorriso.

Chiara e frivola
alla fine nulla perdona
la vita; e la favola
con tanta cura intessuta
presto in coriandoli al vento,
e non sai davvero
come sia potuto accadere.
Gl’affetti che ben stretti
con vitale coraggio
oggi in seno proteggo
già domani forse
non saran più
di questo mondo.
Del mio caro mondo
di piccole certezze.

di Romantica Vany & King Lear

24 pensieri su “Al suono d’un carillon

  1. Atmosfera natalizia per le vie in un luccichio che stride con i mali del mondo. Tutte queste sensazioni pervadono il cuore di fanciulla che teme le incertezze del domani.

    Delicata e incisiva lirica pregna di significato.

    Complimenti alle quattro mani.
    annamaria

  2. ♥ Le nostre piccole certezze non saranno mai polvere sin tanto che avremo il coraggio e la follia di portarle avanti nonostante tutto e tutti, perché i sogni sono, sì, fatti della materia dei sogni, ma di più di quel coraggio che noi, seppur mortali, gli instilliamo dentro. Proteggiamo dunque i nostri sogni perché siano la realtà che domani vivremo. E non crediamo a chi oggi dovesse dirci che siamo solo dei folli, degli illusi, dei romantici, perché son questi individui che in seno nutrono solamente l’invidia non di disdegando d’allattere al seno quel che serpente che fu da Dio maledetto per l’eternità. Gesù fu un folle che sfidò Roma, che si oppose alle angherie dei tiranni per il favore del popolo, degli umili, dei mortali: ed è per questo che oggi noi ne serbiamo cara la memoria, una immortalità che nessuno potrà mai cancellare. Il suo insegnamento è oggi più vivo di ieri.

    piccole-renne.gif?w=295&h=300

    Dolce notte, Nocciolina Vany ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

  3. Un orsetto mantiene sempre la parola data a una bimba. ♥ ♥ ♥

    orsetto-amorevole.gif

    Sto facendo una po’ di pubblicizzazione, vedrai che il nostro teneriSSimo libro di poesie e favolette avrà un gran successo. ;-)

    Baciottoli piSSicotti leKKatine, Agnellina Vany. E sogni fatati fatatiSSimi

    orsetto di VaNy

  4. Da te arrivo e spengo la candela
    Ci bastano le stelle brillarelle
    lassù in cielo per farci sognare
    La coperta e un cuscino d’erba fresca,
    d’altro non abbiam davvero bisogno
    per amarci in tenerezza; i battiti
    dei nostri cuori riscalderà pascoli
    e valli, e fin giù in paese si spingerà
    per ricordare a chi l’avesse dimenticato
    che due cuori son l’umiltà,
    il miracolo vero d’una capanna contro i venti

    faden6.jpg

    Orsetto di VaNY

  5. Ho commesso un errore. La versione giusta dei versi è questa. ^__^

    Da te arrivo e spengo la candela
    Ci bastano le stelle brillarelle
    lassù in cielo per farci sognare
    La coperta e un cuscino d’erba fresca,
    d’altro non abbiam davvero bisogno
    per amarci in tenerezza; il battito
    dei nostri cuori riscalderà pascoli
    e valli, e fin giù in paese si spingerà
    per ricordare a chi l’avesse dimenticato
    che due cuori son l’umiltà,
    il miracolo vero d’una capanna contro i venti

    Sogni di fate e mondi incantati, PiKKolina ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

  6. http://www.youtube.com/watch?v=ktxtpTDjqGg

    Accidenti, Gattina Vany, questa canzone sembra esser stata scritta proprio per te.

    Sei come la gatta sul tetto che scotta
    sei li quatta fingendoti distratta
    ma appena dai comignoli c’è il gatto
    fai un balzo di soppiatto
    e poi, e poi, e poi,
    e poi lo innaffi tutto

    Ed io buon micione, credendomi sornione
    sto zitto, subisco
    ma tu brava gatta poi cominci a miagolar.

    Sei come la gatta sul tetto che scotta
    sei li quatta quatta fingendoti distratta
    ma appena dai comignoli c’è il gatto
    fai un balzo di soppiatto
    e poi, e poi, e poi,
    e poi lo innaffi tutto.

    Ed io buon micione, credendomi sornione
    sto zitto, subisco
    ma tu brava gatta poi cominci a miagolar.

    Sei come la gatta sul tetto che scotta
    sei li quatta quatta fingendoti distratta
    ma appena dai comignoli c’è il gatto
    fai un balzo di soppiatto
    e poi, e poi, e poi,
    e poi lo innaffi tutto.

    La gatta, il gatto, sul tetto che scotta.

    gattina-vany.gif

    GraFFietti dall’Orsetto sornione ♥

  7. ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥

    Dove sei, Amoruccio?

    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥
    ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

  8. Ciao Vany!!!
    Ci si ” rivede” ehehehehe e ne sono felicissima
    Un abbraccio grande per la Buona Domenica
    Ora provo a lasciare un’immagine…spero funzioni eh!
    Bacini
    images?q=tbn:ANd9GcSofdGpMM5L_JhTJiQLrAH2sofRZ5YKvxsGWfZR4Hn_ZsZUgBcC