..non bisogna sempre pensare al peggio!


Pubblicato il da
Uffy! Come sono stanca di questa cantilenante situazione!
Si parla sempre di crisi, è ora di smetterla! Come facevano a vivere i nostri nonni che non avevano niente? E' dimostrato che si vive anche con poco! E per rasserenarci, scrivo una favoletta.

romanticavany238934321Un leprotto era uscito dal bosco e saltellava sul ciglio della strada. Il sole era tramontato da un po', e l'aria era fredda e pungente. "Non andare!" – gli avevano detto – "Non uscire mai dal bosco! Soprattutto, non avvicinarti mai a quel nastro nero d'asfalto! Quando meno te lo aspetti, arrivano luci abbaglianti velocissime! Chi le vede, non torna più a casa.. non devi allontanarti!"; ma invece, "Chissà.." – pensava il leprotto – "Chissà se è vero, se ne dicono di cose! Io cammino tranquillo e non succederà niente!".

Due luci improvvise lo abbagliarono, ed il leprotto rimase paralizzato: non vedeva più nulla e tutte le raccomandazioni che aveva sentito gli ritornavano alla mente; la paura si faceva sentire nel suo piccolo cuore che batteva impazzito. Due mani lo sollevarono, una portiera sbattè e la macchina ripartì.

"Finirò in pentola!", pensò il leprotto e terrorizzato si addormentò.
Quando riaprì gli occhi, anziché una casseruola, vide un salotto illuminato e Rocco lo accarezzava. Gli sorrideva, lo coccolava e ringraziava la zia Vany per averglielo portato.

"Guarda, zia, come salta! Possiamo tenerlo, vero?"

37 pensieri su “..non bisogna sempre pensare al peggio!

  1. Si preoccupano molto della crisi le genti del mondo, perché adorano Mammona e vivono di vanità. Per me il futuro crollo della civiltà sarà un'ottima occasione per abbandonare le spoglie di questo mondo fatto di Nulla e vivere nello Spirito. Perché ciò che adesso viene chiamato "crisi" è solo una carezza, l'inizio di una lunga era di tribolazione.
    Uno splendido fine settimana a te, carissima!
    Marco

  2. Grazie , dolcissima e splendida Vany, per il tuo simpaticissimo commento ! Hai centrato quello che soprattutto  mi premeva evidenziare ; cioè la volgarità che emerge da certi colloqui (peraltro quasi inutili, o del tutto inutili ai fini di rilevanza penale!). Tipico degli uomini di potere circondarsi di belle donne, ma la trivialità è quella che da' fastidio! Bella la tua parabola del leprottino  salvato!  Un abbraccio immenso e un bacissimo  dolce!!Lucio

  3. …..E grazie ancora , dolcissima e splendida Vany, per il tuo immaginifico, colorato augurio di fine settimana! Che sia per te sereno, rilassante e amoroso, come deve essere alla tua stupenda età !! Un abbraccio sempre immenso e un bacione grande e dolce!!Lucio

  4. E' vero tanti si piangono addosso, i nostri nonni vivevano nelle ristrettezze e tiravano la cinghia senza lamentarsi: erano abituati; noi veniamo dal benessere, cara Vany, ecco perchè è più difficile. Comunque i problemi ci sono, bisognerebbe rimboccarsi le maniche e creare qualcosa di diverso per combattere la crisi.

    Molte belle e profonde le tue considerazioni, la favoletta, a sfondo morale, lancia un delicato messaggio. 

    buon weekend
    un caro abbraccio
    annamaria

  5. Chissà di chi era la macchinina che abbagliò il leprotto? Io ci metto la mia zampa d'orsetto sul fuoco che era quella d'una certa Leprottina amorosa che risponde al nome di Vany.

    Il mondo sarebbe tanto ma tanto tantiSSimo più bello se fosse pieno di leprottine come te, dolciSSima Leprottina. Ma di Vany ce n'è una solamente e tu sei mia mia mia e solo mia. E guai a chi ti tocca anche con un solo capello.

    Però io un pochettino ti mangerei, giusto un pochettino, per farti divertire però. Ti mangerei di leKKatine amorose.

    Dolce notte, BelliSSima PrincipeSSa Vany.

    orsetto fighiSSimo di VaNY

  6. Ti piace dunque guardare i libri. Bene bene. Adesso sai che nel circuito delle librerie Feltrinelli puoi ordinare i libri Cicorivolta. Te li fanno avere in uno/due giorni al prezzo di copertina. Insomma, una cosa facilissima ed economica, tanto più che i libri di Cicorivolta hanno sempre un prezzo ben più che popolare. Come puoi vedere e leggere ne ho recensiti parecchi. Puoi scegliere fra una vasta gamma di titoli, dal libro impegnato, alle poesie, ma anche libri d'amore.

    ♥ ♥ ♥ BacioniSSimo e LeKKatina, Leprottina VaNY

    orsetto di VaNY

  7. Satira in salsa pulp. ;-) C’è solo da ridere, null’altro che questo.

    ♥ ♥ ♥ LeKKatine orsine, Nocciolina VaNY

    orsetto di VaNY

  8. Voglio sapere anch'io che nome avete dato al leprotto. Avanti, Leprottina Vany, non ti far pregare. ;-)

    ♥ ♥ ♥ LeKKatine orsine e morSetti orsini, Leprottina VaNY

    orsetto di VaNy

  9. Se dovessi vedere questi tizi in giro, mi raccomando bimba mia bella, dattela a gambe levate: è uno stalinista censore sfegatato. C’è di che aver paura sul serio, soprattutto per te che sei una bimba bella piccola dolce e indifesa. ♥ ♥ ♥

    LeKKatine orsine, Colombella VaNY

    orsetto di VaNY

  10. Ciao carissima amica mia  grazie dei tuoi commenti  e riguardo al tuo post purtroppo qusta crisi e' reale e pericolosa i tempi sono cambiati e le forze politiche e operaie non ci sono piu' e se succede speriamo mai saranno guai altro che guerra e nostri nonni che sono riusciti a vivere si sta' molto peggio adesso basta guardare la gente normale che ricorre ai centri di aiuto io ne so qualche cosa del volontoriato per queste persone tanti anni fa non era cosi'nel 1996 nella caritas trovavo solo barboni emarginati a mangiare mentre oggi ci sono persone di famiglie attuali che non riescono a vivere con questi stipendi e pensioni altro che favolette belle e simpatche  ti lascio un bacio smack  olive dolci

    L'ESPLORATORE

  11. Il fatto è che certa gente capisce solo così, e neanche. Sono testacce dure che non gliene frega niente, che fanno i sordi e peggio ancora.

    Ugo Gino! Ma che povero leprotto. ;-) Gli hai dato il nome più strano che potesse esserci per un animale così timido, un nome da ragioniere. :-D

    ♥ Voglio la LeKKatina VaNytosa e non un semplice bacetto per quanto assai gustoso. ♥

    orsetto di VaNY

  12. Dormi dormi, Agnellina,
    bimba bella
    che proteggi i leprottini

    Dormi dormi, fa' la nanna
    poi vien la mamma
    per un bacino piccolino
    Dormi e sogna il bello,
    l'Orsetto tuo pelosetto

    Ma nel cuor della notte
    non ti svegliare
    per gridare forte forte
    che l'orsetto è brutto brutto :-D

    ♥ ♥ ♥ orsetto di VaNY

  13. Io, lo ammetto, la tua manina bella e un pochetto paffutella, proprio da bimba, me la mangerei d'amore.

    ♥ ♥ ♥ orsetto di VaNY

  14. Ciao Vany!
    La crisi…
    il tormentone che ci assilla ogni giorno,il problema è uscirne…
    Ci lasci cosi' senza farci conoscere il nome del leprottino???
    Daiii che siam tutti curiosi!ihihi
    Buonananna zuccherina
    Baciiiii

  15. DolciSSima LeprottYna Vany, credo di far sempre della satira piuttosto garbata basandomi su fatti di dominio pubblico, per cui non scado mai nella diffamazione o nella calunnia, che sono cose che disprezzo altamente. Ovviamente chi viene colpito dalla mia satira non è mai contento, forse perché evidenzio delle pecche nel personaggio che ritraggo. Poi, con le donne, sono sempre molto gentile, anche se opero della satira. In ogni modo sono sicuro che questa satira non sarà piaciuta affatto alla destinataria, su questo ci metto la mano sul fuoco. ;-)

    Bonne nuit, mon amour ♥ ♥ ♥

    bonne nuit, nounours de VaNY

  16. Ma vivere con poco va bene…quello che non va bene è la mancanza di stabilità, il precariato, l'essere impossibilitati a prendere decisioni per la propria vita. è un po come tagliare le gambe…è quello che non può andar bene! :(

  17. NON E' LA ZIA VANY, E' LA MIA NOCCIOLINA, UFFA.

    Non mi dire che sei gelosa. :-D
    Lauren ha un partner, per cui… sì, le risposte sono bellissime, convengo. Secondo me non ti aspettavi delle risposte così ben ponderate ed equilibrate, vero?

    Quindi per aver intervistato la bella Lauren mi sarei suicidato? Certo che sei proprio una piccola peste. ♥ ♥ ♥

    orsetto di VaNY

  18. Nocciolina, di me dovresti aver maggior cura. 
    Se non mi accarezzi, se non mi abbracci,
    se non mi baci, io soffro e soffro tanto.
    Pensi sia io soltanto uno dei tuoi peluche,
    un giocattolo che quando sei stanca
    puoi dimenticare chissà dove, in fondo 
    al divano, o fuori al freddo insieme ai lupi
    - che di certo infestano in lungo e in largo
    tutta la Maremma. Ma sappi che nel petto
    un cuore batte. Tu non sai il male che mi fai!
    Non ricever da te un'occhiata o uno schiaffo,
    un gesto gentile o un calcio nelle palle,
    son queste le cose che mi mancano
    e che la notte mi danno gli incubi.
    Perché mi tratti così male? Non son forse stato
    alla tua altezza, Nocciolina? Ho forse sbagliato
    quando ho fatto il diavolo a quattro 
    per una leccatina miracolosa sulla ferita
    che m'ero fatto per cercar tra i rovi 
    le rose più belle e senza spine per Te?

    Ah, che dolor, che dolor, che dolor…

    Tu a me non ci tieni, non veramente.
    Un giocattolo son io, un peluche e null'altro,
    e non di rado pesante. Ma quando mai
    un batuffolo di pelo e d'anima sofferente
    è stato un peso per la gente? Coccole,
    coccole, coccole, di questo avrei bisogno;
    ma mi son negate, e tosto vengo sbattuto
    in un angolo al pari d'una pezza da piedi.

    Ah, che dolor, che dolor, che dolor…

    Lentamente mi stai lasciando scivolare
    giù in fondo, sempre più in fondo
    quando soltanto ieri ero sul suo petto
    a respirare l'odore buono della tua beltà.
    Ed invece adesso affondo, dalle tue braccia
    scivolo; presto non t'accorgerai neanche
    d'avermi perso, occupata come di certo sarai
    col tuo Blackberry a chiamare amiche
    e altre amiche per loro raccontare
    del tuo nuovo amore, un amore leggero
    leggero come una piuma strappata 
    dal sedere d'un angelo. Oh sì, sarà così.

    Ah, che dolor…

    Oramai non preghi più per me,
    quel prete tanto buono me l'ha confessato
    vedendo la mia sofferenza: papale papale
    m'ha detto che la signorina che sol ieri 
    per me pregava, da oramai tanto tempo
    non scuce più le labbra sue dolci 
    per metter una buona parola per me con Dio.

  19. Buongiorno, carissima Vany, ti auguro una deliziosa e solare giornata, proprio come il tuo cuore luminoso.

    con affetto
    annamaria

  20. Grazie,dolcissima e splendida Vany, ogni tuo passaggio e’ un regalo ed un sorriso della vita per me! E’ vero ci lamentiamo,ma anzitutto qualcuno sicuramente sta peggio di noi; in più. Aquelli della mia generazione ricordano qundo avere un poco di latte e una fettina di carne era un lusso ed una festa!! Bacissimi tesoro e splendida ,solare giornata! Lucio

  21. E' per caso una storia realmente vissuta? …..se si, dimostra la tua sensibilità d'animo…..
    Per quanto riguarda il preambolo relativo la crisi, beh! hai perfettamente ragione, io ho vissuto una fanciullezza dove non ce la si passava per nulla bene, sei persone in un camerone diviso solo da una tenda.
    Un po di carne solo la domenica  ecc…. ecc….
    Chi non ha vissuto momenti come questi, ma solo il benessere, non ha idea di cosa sia una privazione e viverle gli sembra una cosa  impensabile.
    Sono però convinto che pian piano ci si adegua…..
    Spero comunque che questi siano solo discorsi teorici che non trovaeranno riscontri pratici.
    Ti auguro una buona serata, con amicizia, Vito