IO PRINCIPESSA E TU RE

Contrassegnato con
Pubblicato il da
Sul far della sera
con ruvido tocco
carezza la pelle il vento;
di fiori reca il profumo,
uguale a quel caldo sapore
che nel piacere m’avvince
quando il miele dalla tua bocca
nella mia piccina obbediente ricevo.

Labbra ladre e ardenti
per milioni di scale scese
e trappole evitate
sempre ciecamente credendo
che non altra realtà disponile
all’infuori della tua fantasticata.

Di carta straccia le tue parole,
tanto fragili e di pudore scevre;
per questo or ti comando
di non svilirmi più, tu vile impostore.

Scivoli pure il vento ancora e ancora
sulla mia pelle delicata di velluto,
ma l’amor che per te io nutro
ad un pensiero lo affiderò,
e fidando nel tuo stupore
appieno ti sentirò
in un sensuale abbraccio
imprigionandoti
e d’un rosso vivo d’amore
accendendoti.

IO PRINCIPESSA E TU RE

romanticavany-wedding
di Romantica Vany & King Lear

La vita com’è

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany2832 Gambe incrociate sul bagnasciuga,  granelli di sabbia tra le dita umide; libro dorato di corallo…
i sogni
In questi giorni di vacanza mi sono sentita libera come una nuvola bianca, che si lascia trasportare dal vento del mare, senza lottare, volteggiando sopra ogni cosa, sopra ogni pensiero; mi sono sentita come chi non ha nulla da fare, nulla da dire, semplicemente e perfettamente equilibrata su ciò che sono e su ciò che ho: sono stata bene con me stessa e con tutti quelli che mi stavano accanto.
Penso che ogni giorno si debba fare come fanno i bambini, ammirando il sole quando è più in alto all'orizzonte, una farfalla vola. Meravigliarsi, sorprendersi di ogni cosa, è il giusto atteggiamento per essere sempre carine con gli altri ed ancor di più con se stesse. La realtà, gli eventi della vita li possiamo vedere a vari livelli di intensità e di stupore.. "ooh, meraviglia!"
romanticavany31232

 


Buona Pasqua!

Contrassegnato con
Pubblicato il da
Da una dimenticata foresta
lontani fruscii
voci di vento
echi d'incanto,
che fantasia umana
ha intaccato mai.

Freschi sentori di primavera
l'intorno vestono a festa;
di speranza e risurrezione
ogni bocciolo profuma;
dal letargo gli animali
si svegliano, sbadigliano
in faccia al mattino
ma tosto la fame li divora,
eccoli allora moversi
in cerca d'un frutto selvatico
d'una nocciola o due,
d'un pesce guizzante
nell'acqua ancor fredda del torrente.

Stuzzicarti
con una leccatina,
pizzicarti e svegliarti
arterie vene e cuore,
e il tuo respiro sentir sul viso
e quel tuo sguardo orsino
fissarsi dentro agl'occhi miei
in attesa d'esser
da te stremata…

… un orso in amore
non muore mai,
sol finge di dormire.

di Romantica Vany & King Lear


Beyond

Contrassegnato con
Pubblicato il da

Lungo il sentiero
sul ciglio polveroso
roveti e scogli,
sabbia e conchiglie
Immersi
in brividi e bisbigli
tremano i migranti
Mille
e mille altri ancora
sfidando tempeste e marosi
sotto la falce della luna calante
sbarcano a Lampendusa
credendola speranza e libertà

Sull'agitato Mediterraneo
alieno il chiarore della luna
Beccheggiano le barche
Malandate come sono
imbarcano acqua in quantità
e nel mare buttano
senza riguardo alcuno
l'uomo e il bambino,
la donna e la vecchina

Ci aiuti il Signore
ché siamo tutti figli suoi;
son più gli uomini
ed il lor ultimo lamento
che non i sopravvissuti
per un niente
Ci aiuti a campare
in terra o sul mare
sempre


romanticavany9823233
di Romantica Vany & King Lear

Vento di primavera

Contrassegnato con
Pubblicato il da
   


Sbuffa lieve quest'aria,
tra nuvole grigie
che non riesce a diradare
sbuffa tra i capelli,
in un fruscio d'armoniose note.

Sfoglia il vento invaghito,
di fogli di scrittura pennellate,
a inseguir poesia da
bisbigliar in un soffio.

Con dita sottili,
intrecciate di fantasia,
gioca con l'ambra delle chiome,
carezze, impalpabili dal sapore buono.

Rapisce  pensieri,
tra segreti a raccontar
  di turbamenti e silenziose estasi,
sconfinate nell'aria frizzantina
del sole.
 


Ero e Sono Somara


Pubblicato il da
romanticavany238923233E' facile essere felici quando la vita scorre come una canzone. Ma cos'è che ti cambia la vita, il brutto o il cattivo tempo?

L'ho rivista oggi, la mia estetista, con lei ridevo ad ogni pelo che mi toglieva: ogni strappo di ceretta era un brontolio sghignazzoso. Per lei mi ero indebitata, per tutti quei deliziosi profumi che tanto facilmente riusciva a vendermi.

E così un giorno, per saldare il mio debito ho rubato e venduto la collana d'oro di mia sorella. Ho pagato e non sono mai più tornata da lei, poi ho deciso di raccontarlo a mio padre anche se sapevo di dargli un grosso dispiacere, ma non sapevo come farlo.

Ho scritto tutto su un foglio, confessando la mia cattiva azione. Non solo gli avevo esposto il fatto ma avevo chiesto anche di essere punita. Gli ho consegnato il foglietto e mi sono messa di fronte a lui mentre lo leggeva; temevo la sua ira, invece ha abbassato le palpebre e copiose lacrime gli sono scese. Lo avevo deluso amaramente.
Anch'io piangevo, vedendo la sua angoscia… non ho mai più dimenticato questo triste episodio.

Sono passati 4 anni ed oggi ho rivisto quell'estetista che sapeva convincermi così bene a fare ciò che voleva lei (il suo unico pensiero era spillarmi euro, l'ho capito tardi purtroppo); era tremante, accompagnata dalla sua badante, nonostante la sua giovane età e la sua bellezza non è più idonea per il lavoro che faceva: è ammalata, anche se mi aveva fatto tanto male mi sono fermata a salutarla e lei, mentre la incoraggiavo, piangeva.

Come cambiano le cose da un giorno all'altro: io sono diventata più forte, lei più fragile. Anch'io mi sono commossa, le ho sorriso: il sorriso vale le lodi della terra e brilla anche attraverso le lacrime.
La malattia è un grande oceano e la salute è una perla preziosa.
In quell'oceano tutti dobbiamo saper galleggiare nella nostra perla.


Io, io, io


Pubblicato il da
 

Io sono stupenda, io sono bella, io sono brava, io sono buona, io, io…
Sttt…!! Zitti!!! Sto esercitando l'autostima :P
* Buon Weekend! *


Buonanotte Zukkerini

Contrassegnato con
Pubblicato il da
 

La notte porta consiglio. Apparente controsenso, visto che si dovrebbe dormire e riposare; ma è pur vero che spesso le idee scelgono l'oscurità. Avete mai pensato che nel silenzio della notte i bambini amano venire alla luce e molte persone lasciano questo mondo?

Comunque, sarà la primavera, saranno i miei pensieri, sarà la tv, i giornali, le cattive notizie, le guerre, sarà la primavera sarà sarà che… mi accade che se ho un pensiero che necessiti di particolare concentrazione, lo rimando alla notte. Di solito dopo il primo sonno, ecco che un'illuminazione improvvisa, un sogno rivelatore, il tocco di un angelo sulle palpebre ad ispirarmi, ad indicarmi il cammino, netto e preciso! Peccato poi giunga l'alba, a confondermi di nuovo le idee.

La notte non ha misura regolare del tempo, del sonno e della veglia, una notte insonne può apparire senza fine. A volte invece è troppo corta, come una coperta che lascia i piedi al fresco, o lunga di timori, che nel buio si allargano come una trapunta di grosse nuvole nere ed allora ti alzi a bere e guardi la via vuota e silenziosa attraverso la luce dei lampioni.

La notte accarezza i pensieri, il vento li porta in giro per le strade, incontrando i tormenti, gli uragani, i rintocchi delle campane, fino allo splendore del nuovo sole; la notte è senza vestiti, l'oscurità nasconde la timidezza e il rossore, la luce, della luna, le note di un roch, le onde del mare che s'infrangono, il silenzio che segue al frastuono diventano colonna sonora per teneri e stravaganti sogni!

..e tornammo a riveder le stelle… (D. Alighieri)


Torna Aprile

Contrassegnato con ,
Pubblicato il da
Torna Aprile
dolcemente aggressivo
coprendosi di fiori
e di polloni leggeri;
e d'intorno
così tanto vasta
la tenerezza di verdi steli
lungo prati
e fossi.

Sul capo
già si porta un sole
caldo e chiaro
che scende;
e voli tutti nuovi,
e il pigolio
dai nidi costruiti
quand'era
ancora inverno.

Col venticello
l'azzurro riappare
e s'aprono i petali
sui fiori avvinti
al giallo loro cuore.

Sciolti i miei capelli
al sussurrar del vento,
quello che dolce
culla gli aquiloni.

Odor d'erba tagliata,
odor di vita.