Nuovi giorni

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany237892332231 Sai una cosa?
Oggi è un nuovo giorno
e domani è un nuovo giorno.
A dire il vero, ogni giorno
è un nuovo giorno
ed io ringrazio Dio
per questi doni,
per questi giorni,
nuovi e speciali.

14 pensieri su “Nuovi giorni

  1. ogni giorno si rinasce, ogni giorno si può prendere la vita e deciderne il proprio destino, nulla è scontato, mai lasciare cadere una speranza.

    Mi piace questo tuo modo di vedere la vita…..

    Bellissima l'immagine, ogni giorno una bellezza nuova si affaccia all'orizzonte dello sguardo, e un soave passo di piacere esplora le espressioni dell'anima…..

    Un caro abbraccio.

  2. Adesso immagina Vasco Rossi. Ricorda come canta, la sua voce rauca da sbandato ubriaco. Bene. Ecco, per colpa tua ho scritto una canzone imitando quel suo modo strano di scrivere. Una canzone per te.

    Se domani non mi commenti seriamente, vabbe', sai che faccio di te?
    Meglio che non te lo dica…

    Ho capito che
    per amare non c'è un perché
    non per te
    che un giorno tira l'altro
    Vabbe’!
    Un po' pecore perché…
    Dài, lasciamo stare
    Poi domani chissà
    Dio coi suoi angeli ci penserà…
     
    Ma ho capito che
    mai sono abbastanza le mie stanze
    per farti sentire regina
    E' così, bambolina
    Ho più anni di te
    e di me che penserai…
    Vabbe', metti sù il caffè
     
    Un po' pecore perché…
    Dài, che fai…
    Con te non si può esser seri mai
    Se non mi giochi all'amore
    non mi chiedi mai "che hai?"
     
    Se non, se non mi giochi
    Se non, se non peschi chi
    fesso come me piange per te
    Se non, se non hai qualcosa
    da farmi pagare e lasciarmi poi in mutande
    Se non, se non ti regalo la mimosa
    smetti subito di fare la sciantosa
    Ecco che ho
    Sullo stomaco l'amarezza
    che non va via…
     
    Che non va via
    se tu non torni più da me
    Se tu non torni più da me
    non esiste che dica “vabbe'”
    Se non torni, se non torni da me…
     
    Ma domani cambierà
    Sul Manifesto e Libertà
    la mia faccia ti farà
    capire che ho curato un hobby
    per non finire in pantofole sul divano
    Eh già! Non te lo aspettavi, lo so
    Non te lo aspettavi, lo so…
     
    Se non, se non ti gioco
    almeno un po' non sto al mio posto
    C'è che non c'ho la testa
    per la targhetta come a Bobby
    il cane del nostro vicino
     
    Sullo stomaco l'amarezza
    che non va via…
    Che non va via
    se non torni da me
    a picchiarmi sullo stomaco
     
    x2  E' così, bambolina
    Ho più anni di te
    e di me che penserai…
    Vabbe', metti sù il caffè
     
    x2 Ho capito che
    per amare te non c'è un perché
    Non per me
    Non per me…
    Ho capito cheper amare non c'è un perché
    non per te
    che un giorno tira l'altro
    Vabbe’!
    Un po' pecore perché…
    Dài, lasciamo stare
    Poi domani chissà
    Dio coi suoi angeli ci penserà…
     
    Ma ho capito che
    mai sono abbastanza le mie stanze
    per farti sentire regina
    E' così, bambolina
    Ho più anni di te
    e di me che penserai…
    Vabbe', metti sù il caffè
     
    Un po' pecore perché…
    Dài, che fai…
    Con te non si può esser seri mai
    Se non mi giochi all'amore
    non mi chiedi mai "che hai?"
     
    Se non, se non mi giochi
    Se non, se non peschi chi
    fesso come me piange per te
    Se non, se non hai qualcosa
    da farmi pagare e lasciarmi poi in mutande
    Se non, se non ti regalo la mimosa
    smetti subito di fare la sciantosa
    Ecco che ho
    Sullo stomaco l'amarezza
    che non va via…
     
    Che non va via
    se tu non torni più da me
    Se tu non torni più da me
    non esiste che dica “vabbe'”
    Se non torni, se non torni da me…
     
    Ma domani cambierà
    Sul Manifesto e Libertà
    la mia faccia ti farà
    capire che ho curato un hobby
    per non finire in pantofole sul divano
    Eh già! Non te lo aspettavi, lo so
    Non te lo aspettavi, lo so…
     
    Se non, se non ti gioco
    almeno un po' non sto al mio posto
    C'è che non c'ho la testa
    per la targhetta come a Bobby
    il cane del nostro vicino
     
    Sullo stomaco l'amarezza
    che non va via…
    Che non va via
    se non torni da me
    a picchiarmi sullo stomaco
     
    x2  E' così, bambolina
    Ho più anni di te
    e di me che penserai…
    Vabbe', metti sù il caffè
     
    x2 Ho capito che
    per amare te non c'è un perché
    Non per me
    Non per me…

    orsetto della vasca

  3. Ho capito che
    per amare non c'è un perché
    non per te
    che un giorno tira l'altro
    Vabbe’!
    Un po' pecore perché…
    Dài, lasciamo stare
    Poi domani chissà
    Dio coi suoi angeli ci penserà…
     
    Ma ho capito che
    mai sono abbastanza le mie stanze
    per farti sentire regina
    E' così, bambolina
    Ho più anni di te
    e di me che penserai…
    Vabbe', metti sù il caffè
     
    Un po' pecore perché…
    Dài, che fai…
    Con te non si può esser seri mai
    Se non mi giochi all'amore
    non mi chiedi mai "che hai?"
     
    Se non, se non mi giochi
    Se non, se non peschi chi
    fesso come me piange per te
    Se non, se non hai qualcosa
    da farmi pagare e lasciarmi poi in mutande
    Se non, se non ti regalo la mimosa
    smetti subito di fare la sciantosa
    Ecco che ho
    Sullo stomaco l'amarezza
    che non va via…
     
    Che non va via
    se tu non torni più da me
    Se tu non torni più da me
    non esiste che dica “vabbe'”
    Se non torni, se non torni da me…
     
    Ma domani cambierà
    Sul Manifesto e Libertà
    la mia faccia ti farà
    capire che ho curato un hobby
    per non finire in pantofole sul divano
    Eh già! Non te lo aspettavi, lo so
    Non te lo aspettavi, lo so…
     
    Se non, se non ti gioco
    almeno un po' non sto al mio posto
    C'è che non c'ho la testa
    per la targhetta come a Bobby
    il cane del nostro vicino
     
    Sullo stomaco l'amarezza
    che non va via…
    Che non va via
    se non torni da me
    a picchiarmi sullo stomaco
     
    x2  E' così, bambolina
    Ho più anni di te
    e di me che penserai…
    Vabbe', metti sù il caffè
     
    x2 Ho capito che
    per amare te non c'è un perché
    Non per me
    Non per me…

    Mi fai pure sbagliare. Ho incollato la canzone alla Vasco per te due volte, mica una. Tutta colpa tua che mi fai perdere la testa. Domani però ti faccio la festa se… mi hai capito, lo so

    orsetto della vasca

  4. Dopo che Vito Mancuso, l'unico al momento che ha messo in discussione la moralità del suo editore Mondadori, si è alzato un polverone. Si pensava non ci sarebbe stato nessun polverone, e invece sì. Perché? Perché la gente non è stupida ed è stufa marcia dello sporco che sta in politica. Mondadori ha una trasparenza che tale non è. Mancuso non ci sta.

    Molti autori di sinistra, quelli che ho citati e tanti altri ancora, oggi devono fare i conti con la realtà. Ma si defilano. E' facile fare i comunisti con i soldi. Ecco dunque che viene fuori tutta la loro ipocrisia. Si rivelano per quel che sono, personaggi assai peggiori di quelli che fingono di criticare. Sudditi in tutto per tutto del Cavaliere e delle sue leggi ad aziendam.

    Non ci sono dei buoni.
    Vito Mancuso, cui va tutto il mio rispetto e solidarità in questo frangente, viene persino attaccato dai suoi stessi "amici". Leggi quello che ha detto di lui Odifreddi.
    A tutti interessa solamente una cosa: i soldi.
    E' facile parlare.
    Molto difficile agire.
    Mancuso è l'unico al momento che sta agendo.
    Gli altri, che dovrebbero schierarsi con lui senza pensarci su nemmeno una volta, invece gli tirano pietre addosso.
    Questo ci fa capire come funzionano le cose. Si svela un teatrino crudele e fascistoide, grottesco e pauroso: quello di una sinistra che sinistra non è, e che invece è di uomini interessati solamente a far la voce grossa e a chiappare danari sporchi.

    Mentana non è il mio tipo di giornalista.
    Non lo è Travaglio troppo impegnato a farsi la permanente.
    Ma non è il mio tipo nemmeno Vittorio Feltri e Giuliano Ferrara ed Emilio Fede.
    Questo per evidenziare che sia a destra sia nella finta sinistra non c'è niente di buono da pescare.

    Solo di tanto in tanto un caso isolato, come Mancuso che si ribella alla sporcizia dilagante.

    Hai ragione, qualcuno che ha dichiarato di essere di sinistra, giocando con quel "tanto basta buttarla in calderone", lo ha messo in quel posto a tante e tante persone. Oggi però dimostrano il loro vero volto. Si vede che sono attaccati ai soldi, agli sporchi soldi e a nient'altro. Ne risentiranno le vendite dei loro libri? Io credo di sì. Sono ottimista, tanto più che oramai lo scandalo non è più contenebile e chi è interessato solo a far soldi si è visto, per cui il pubblico non ci penserà su due volti a voltargli le spalle. Non c'è niente di peggio di un sostenitore che capisce di esser tradito da quelle persone in cui aveva riposto fiducia. Quando si rende conto di ciò, la persona cui aveva dato fiducia diventa il nemico.

    Nessuno è Santo. Però c'è modo e modo di essere uomo: c'è l'uomo assassino e c'è quello che non lo è. Io preferisco essere un uomo e non uomo assassino. Credo sia preferibile sempre il primo, un uomo, non un santo, ma un uomo e basta.

    Lo so che mi loVVi, però lo dici così poco.
    Allora te li pappi i fichi?

    ♥ ♥ ♥  orsetto di Vany ♥ ♥ ♥

    P.S.: Se fai la brava, domani metto delle poesie belle, dolci. Ma devi far la brava. ^___^

  5. Sì, lo so, sono "peso" a volte. Ma qualcuno deve pur dire le cose come stanno, altrimenti non si andrà avanti mai e la società rimarrà sempre quella che conosciamo, brutta e imperfetta.

    Bacioni, Bimba MIa Bella

    orsetto tuo che ti loVVa troppo troppissimo

  6. Buahhh…
    ma sei tutta nuda…

    Buaahhh
    e poi dici pure che non mi tradisci

    adesso piango come una fontanella

    orsetto distrutto