Una zia così grande


Pubblicato il da
romanticavany123789123Oggi è venuta da noi mia zia, la sorella di mia mamma. Fino a qualche tempo fa, la vedevo una donna troppo colta, spigolosa nei modi e troppo poco affettuosa; ma poi, un giorno, mi sono trovata fortemente in crisi dopo una storia finita. Ero così annientata, non volevo né vedere nessuno, né parlare con nessuno così sono andata a trovarla nella sua casa, al Lago di Garda, dove vive sola con il suo cane. Quando sono arrivata, sul tavolo c’erano ancora le bamboline con cui giocavo quando ero bambina. Non le ho dato spiegazioni, né lei me ne ha chieste, ma per me è stato come seguire le molliche di pollicino, un ritorno a casa. Di quei giorni ricordo le passeggiate nel bosco, i pomeriggi a curiosare tra i libri ed i quadri e le cene in terrazza. Una sera, ascoltando mozart mi ha detto: "certe sere sto qui con la musica e guardo la luna"; l’ha detto con il suo solito tono ma per la prima volta l’ho vista diversa nella sua solitudine e nelle sue risorse. E così, anch’io in quei giorni, ho imparato l’importanza di bastare a sé stessi perché se manchi a te stessa, ti manca tutto. Ora, quando posso, torno da lei per il week end, ascoltiamo la musica, guardiamo il lago. Mi ha confessato che quel giorno che ero tanto triste le aveva tirate fuori apposta le bamboline, per farmi ricordare i momenti felici. Nei momenti difficili a volte ricevi conforto proprio da chi non ti aspetti, e se ora sono più sicura, lo devo a lei che mi ha dato una mano a riconoscere me stessa.

36 pensieri su “Una zia così grande

  1. Più ti leggo e più ti apprezzo. Sai scrivere delle poesie molto belle e possiedi dei sentimenti profondi che sicuramente rispecchiano il tuo animo.
    Sono proprio felice di averti conosciuta

  2. hai ragione molto spesso nei momenti difficili ricevi il vero aiuto da chi meno te lo aspetti. Hai imparato una cosa importantissima da tua zia,bastare  a sé stessi solo così non si dipenderà mai da nessuno e non parlo economicamente,solo così si può essere padroni della propria vita ma come tua zia non bisogna mai dimenticarsi degli altri,a modo proprio.. non importa.
    buona serata piccola
    cinzia

  3. Hai scritto una pagina profonda che rispecchia la tua anima. La sofferenza interiore rende fragili, il cuore è triste e quando giunge una mano provvidenziale si comprende che la forza deve venire da se stessi per emergere dal profondo sconforto. Bastare a se stessi è importante per affrontare la vita, vuol dire crescere per proseguire il cammino.
    Ti saluto affettuosamente.

    bacioni
    annamaria

  4. Siamo un soffio e viviamo per un soffio.. La stessa felicità è un soffio e noi dobbiamo allenarne il respiro.. La vita col suo fuoco non è semplice, e non è semplice astrarsi quando la vita continuamente ci morde.. E’ allora che tempriamo il nostro carattere, proviamo la nostra resistenza, affiniamo le nostre difese, miglioriamo le nostre resistenze.. Non dipendere non è semplice e spesso non appartiene al cuore.. Se arriviamo a conoscere il nostro cuore ed a nutrirlo con dolcezza siamo i grandi e soli poeti della nostra vita.. Io appartengo all’amore, ed a volte un sensibile pianto commosso mi risveglia all’eternità.. Così sorrido e mi ritrovo in ogni onda che raggiunge la riva.. Splendida la tua visita alla zia dove puoi ritrovare non solo la fanciullezza ma comprendere che la tua bambina non se ne è mai andata.. Puoi scoprire che dietro gli scudi si nascondono incantevoli vite..

  5. Dolcissima e splendida Vany, stasera ti anticipo io per l’augurio di dolce serata e ancor più dolce notte! Bello il tuo racconto : non si impara mai a conoscere gli altri e, soprattutto , se stessi! Vedi che lezioni hai avuto nelle visite al tuo splendido lago! Sai che per almeno 4  o  5 anni raggiungevo a Sirmione  mia moglie ,in cure  in quelle  bellissime Terme; stavo li pochissimi giorni in un  residence sul lago  e  a me che arrivavo da giorni e giorni di problemi lavorativi, quella   vista del lago  mi dava una quiete ed un riposo salutari e benefici , che non ho mai più provato! Scusami ,stupenda perla , questa digressione ,non sò  fino a che punto congrua  con il  tuo racconto!! Un   bacio grande !Lucio

  6. c’è sempre un posto dove puoi trovare una mano disposta ad aiutarti-dice il saggio-: infondo al tuo braccio….ma a volte è una mano diversa e gentile che ci aiuta a saperlo…
    bonne nuit ma chère petite amie
    Lunaa

  7. Beh , splendida Vany , è la dolcezza che ampiamente meriti! Grazie a te per l’augurio  e ricambio  quello di aurei sogni , insieme al bacio ed abbraccio, anch’essi …issimi!!Lucio

  8. Buah! Avevi detto che io ero il Primo e l’Ultimo per te e adesso vengo a sapere che tua zia è una bella persona perché ti ha consolata dopo che una storia era finita.

    Okay, la giornate per l’orsetto comincia davvero male. Tra le lacrime.

    D’ora in poi sarò sempre e solo un diavolo, anche per te, Agnellino.

    orsetto di VaNY

  9. Tu avevi detto che io ero il PRIMO e l’ULTIMO, mentre adesso scopro che non è vero, che in passato hai avuto altre storie e che io non sono il tuo solo orsetto. Tu pensa a come mi devo sentire io dopo aver appreso questa verità. Male. Per forza. Come se mi avessero strappato a mani nude il cuore dal petto.

    Ma io che colpa ho?
    Mica le ho fatte io le dichiarazioni.

    E’ stato ELTON JOHN.
    Ecco il dispaccio ANSA.
    Prenditela con lui, non con me che ho solo preso, benevolmente, un po’ per i fondelli Elton John.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cultura/2010/02/19/visualizza_new.html_1705434119.html

    Arrabbiati con lui. Ecco, ti metto anche la sua faccia, così sai con chi protestare.

    E non sono io quello che si fa crocifiggere, bensì Veronica Ciccone. Ecco la prova.

    Che colpa ne ho io se Elton John va a dire in giro che Gesù era gay e se la Ciccone si fa crocifiggere mentre canta?

    Nessuna.
    Sono innocente più d’un agnellino di latte.

    Io ho fatto solo un po’ di satira, contro Elton John, che pure lui è arrivato a tirare in ballo la religione per dichiarazioni fintamente shock con il solo scopo di attirare l’attenzione.

    E non sono antigay. Io sono per la tutela dei diritti umani, di tutti, gay inclusi.

    Il mio cervello è a posto, è quello di Elton che è un po’ svalvolato. :-) Si vede che il pacemaker che gl’hanno messo gli spara scariche un po’ troppo forti che influiscono in maniera negativa sull’attività celebrale. Che ti devo dire?!

    Io sono okay.
    Prendo solo per i fondelli Elton John. Che colpa ho, dunque?

    Uffa, ce l’hai sempre con me perché sai che ti voglio bene e che non riesco ad arrabbiarmi con te.

    orsetto di VaNY

  10.  Ciao Dolcezza infinita!Ogni giorno scopro qualcosa di te,e’ proprio come ricevere un dono ogni giorno,ti abbraccio buon lunedi’

  11. Grazie ,dolcissima e splendidaVany, che tramonto rosso fuoco al tuo passaggio! Dolce sera anche  a te ! bacissimo e sempre grazie per quel milord ( così troppo per me!)! Lucio

  12. gli passa gli passa :)   amare non implica non dire cosa si pensa..Non lo permettere mai.
    un bacione grande
    cinzia
    p.s. nino d’angelo…come gli è venuto in mente ora ahahaha

  13. ha scritto incacchiato e non incaz….ha messo cuoricino..visto ???? ;) ))))
    ciao piccola
    ciao beppaccio
    cinzia

  14. I sogni aiuteranno anche a mantenere giovani, ma nonostante ciò mi sento decrepito…
    Una splendida settimana a te, carissima Vany :)

  15. Ciao carissima e meravigliosissima amica mia  grazie dei tuoi commenti  e riguardo al tuo post se le persone non si conosono benne nella loro mente non posiamo mai valutarle  ti lascio un baione smack  e ti auguro una felice giotnata  olive dolci.

    L’ESPLORATORE

  16. non sempre una delusione è negativa alla nostra vita, immagina, domenica ho portato Elia alla fiera della pesca, li ha conosciuto i suoi idoli, fra cui Matteo De Falco il giornalista di Sky della pesca, il quale molto gentile ha fatto una foto assieme e una dedica personalizzata, poi anche il campione Max Mughini il campione di spinning al Black Bass, anche li senza pudore ha chiesto foto e autografo… è stata una giornata bellissima, se non fosse che poi è capitata li la Manù ,non sapeva cosa fare…
    insomma, una giornata piena…
    1B*

  17. Bello quello che hai scritto…
    Spesso si crede di conoscere le persone e invece poi ci si accorge che sono diverse. Queste esperienze ci portano ad essere sempre più obiettivi/e e a essere più umili e meno convinti/e di sapere interpretare la persona che ci è di fronte. Tua zia deve essere molto creativa e sensibile…

  18. una vecchia bella canzone di Paolo Conte affermava che "solo un nipote capisce su zio" (o zia) e non è il caso di dirglierlo, perchè, perchè lo capisce da solo nell’intesa che tacitamente si sviluppa in amene collocazioni che sfuggono alle questioni utilitarie imperanti nel contesto più comune.
    So … Rock me Amadeus ! at the same way as you like, per certe ipotesi distese e sincere, nipoti e zii spesso sanno andare a meraviglia.
    A volte accompagno una vecchia zia dal parrucchiere, ci tiene che sia io ad accontentarla, e ti assicuro che andare "a spasso con Daisy" è veramente un grande spasso