non è più sera

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany2789    

Convinta a trovarti
in quel luogo e in quell’atto
un’amara delusione m’ha sopraffatto.
Che insulsa stranezza provo
nell’osservare la tua
assente presenza.
Il silenzio dei tuoi occhi
il buio dei tuoi gesti.
Questa sera per me
non è più sera e
allontanandomi da te
amareggiata ti dirò:
"mi hai persa, deficiente!!"

30 pensieri su “non è più sera

  1. Parole intense di vero sentimento e di delusione per l’assenza di lui. Forse non è tutto perso e comprenderà il tuo immenso amore.
    Vedrai che tornerà la gioia in te.
    Ciao cara, una carezza ala tuo cuore.

    annamaria

  2. Che ti succede, Ciccina?
    Tutto il giorno sei stata silenziosa, troppo silenziosa.
    Poi questo sfogo.

    Se ci sono delle lacrime sul tuo bel visino, asciugale. Abbraccio poi un peluche, uno di quelli che più ami e fa’ la nanna. Vedrai che domani le cose saranno più belle e chiare.

    Un grande bacio, Piccola

    orsetto

  3. quante assenti presenze esistono… grazie di tutti i tuoi pensieri, un bacio grande tesoro caro:) … ho liberato la tua buonanotte

  4. ehi TU cosa succede ? Non ho capito molto ma attenta alle prese di posizione senza aver ben chiari i perchè di chi ti sta facendo soffrire Se poi i perchè sono chiari allora ok un bel "mi hai persa,deficiente" va benissimo
    un bacione speciale stamattina
    cinzia

  5. Succede che sono un… sturati gli orecchi, Cinzietta, perché come Fonzie non me lo sentirai ripetere un’altra volta… – dicevo succede che sono un DEFICIENTE. Ecco, l’ho detto e gridato. Adesso però basta perché è tutto a posto. E’ solo che io sono così, un po’ dddd…

    Ma quanto ti voglio bene animella, agnellino mio bello? Quanto? Allarga le braccia… ecco… molto molto di più.

    orsetto di VaNY

  6. Amoruccio Mio, ti ho fatto arricciare i capelli? ^__^ Così non ti tocca d’andare dal parrucchiere. :-D

    Quello che ho messo online è un racconto dissacrante verso quei luoghi comuni che ti dicono che le feste di capodanno, di natale sono delle vere e proprie orgie. In realtà così non è. Perlopiù la gente si fa del male da sé, con fuochi artificiali ed ansiolitici. Viviamo in una società sempre più distaccata e che però produce leggende metropolitane forse nel vano tentativo di sopperire alle carenze affettive e di ideali.

    Il racconto che hai letto si basa su un cliché, quella della ragazza di tutti (o donnina allegra). Tutti gli anni mi trovo a dover fare i conti con qualcuno che mi racconta la solita storia, cambiando solo certi particolari. Ed allora perché non farne un racconto che sia anche ritratto della nostra società? C’è anche dell’ironia, per quel classico mal di testa che le donne dicono d’avere ogni qual volta non hanno la voglia. :-) ))

    Un ritratto dissacrante e divertente. Con tanto di prete morto stecchito. ^__^

    Sai qual è il segreto dello scrittore? Ascoltare le storie, tutte. Se sa ascoltare allora non gli mancherà mai materiale che lo ispiri. Poi il resto lo fa la fantasia e la capacità tecnica di rendere la storia. Ma un bravo scrittore deve saper ascoltare soprattutto, tutte le storie siano esse importanti o banali.

    Bacioni, Amoruccio

    orsetto di VaNY

  7. ahhhhhhhhhhhhh capito sei tu beppaccio il colpevole grrrrrrrrrrrrrrrrrr Vany che vuoi farci …..però tu lo perdoni troppo facilmente…ahahahaha ora mi uccide ahahaha
    bacione piccola
    cinzia

  8. forse avete perso entrambi…
    e’ facile dare la colpa all’altro,
    tanto qui c’e’ un coro di persone che pensano che tu abbia ragione no?
    per una  volta voglio restar fuori e dire la mia.
    anche tu hai responsabilita’.
    pensaci.
    e se qualcuno vuol fare l’eroe,sono pronto con guantoni e paradenti,sara’ un bel match.

    Giuseppe

  9. … e allora nessuno vince.
    in una spirale che passa, dal riso alla disperazione.
    Dall’ironia, allo sfottere!
    Dalla satira, al sarcasmo più ottuso e stupido!

    Non vinti, né vincitori, ma il continuo persistere porta il deserto e l’isolamento, proprio come il "Vostro appuntamento mancato" e descritto in poesia.

    Forse è proprio il caso di concludere con la vostra affermazione, anche sé, nel Vostro caso sembrano più nuvole passeggere che altro.

    Le storie rimangono fini a se stesse quando, nella foga dell’insensatezza, si calpesta l’acqua perché produca "spruzzi" e si possa riderne gioiosamente.
    Ma quell’acqua, diviene pantano, dopo e macchia chi pestò, allegramente.
    Allegramente macchiato di fango!

    Poche parole, mia Signora, per significarVi che, oltre i significati, Vi esprimeste con "onestà intellettuale" e con poetica.
    Non fa male.

    Tutto al mondo trova soluzione e fine.

    Con stima Milady, accettate la nostra cordialità.

  10. in quale luogo ed in quale atto?
    Non avrai mica per caso improvvsamente aperto la porta del bagno?
    Mi dispiace tanto.
    Ma ricordati di me.

  11. Agnellino, hai preparata la tavola?
    Sai che oggi viene a cena il Montone, il Muflone, lo Stambecco e poi tutte le pecorelle e i pavoni anche. Sù, riempi di tenera erbetta le nostre ciotole… cioè la mia di miele e pesce, sono un Orso non a caso. ^_^

    orsetto di VaNY

  12. beppe aveva paura che nessuno leggesse il suo commento?? ahahahahahaha
    si molto meglio hai ragione un bell’urlo non guasta mai e aiuta parecchio ;)
    belissimi i fiori :)
    passa una bella serata anche tu
    cinzia

  13. Oddio Vany, che sollievo leggere le parole del tuo orsetto. Sono entrata da te con il cuore in gola, mi credi? Non ho pensato neanche all’immagine, tanto ero in pena.

    Un abbraccio immenso

    Rossella

  14. Sì, è vero, temevo che non si vedesse abbastanza bene che IO E VANY SIAMO UNA SOLA ANIMA UNITA PER L’ETERNITA’. Contenta, Stregaccia? Così almeno sono sicuro che non è possibile non vedere che IO E VANY CI AMIAMO D’UN AMORE UNICO ED IMMENSO.

    Agnellino, domattina portami la colazione. Mi raccomando. Io sono qui che ti aspetto per riempirti di tanti tantissimi teneri bacetti. Spalmati pure di miele che ci penso io me a lekkarti ben bene.

    Dolce notte, mio Vasetto di Miele Bruno

    orsetto di VaNY

  15. A volte si fanno degli errori, senza rendersi conto che si può ferire coloro che amiamo ma l’importante è imparare da essi e saper crescere insieme.
    Quando c’è amore questo succede spontaneamente e tra te ed Orsetto c’è un amore unico :)

    Buona giornata Orsetta dolcissima!

  16. L’ho detto cosi tante volte anch’io…
    tanto che poi me ne sono fatto una ragione!!!
    Bella la sfilza di commenti, io tifo per l’Amore…
    1B*

  17. ciao piccola mattinata a far file….banca,posta ecc ecc
    ora ci vuole un bel panino ;)
    buon pranzo
    cinzia