Inquieto mio Cuore

Contrassegnato con
Pubblicato il da


di
Romantica VanyKing Lear

   

Senza te accanto
nel burrone del Nulla
sprofondo.

Da sola allontano
satiri, giramondo e gnomi folli
che tutt’insieme si stringono
attorno al fuoco che s’alza
in larghe spire di negro fumo
generando fantasmi,
perverse ombre
sulla verginità della neve boschiva.

L’inquieto mio cuore
in terribile solitudine ascolto
battito dopo battito
col sonno che non viene,
con un doloroso nodo
alla bocca dello stomaco;
e l’alba l’attendo
coi suoi raggi d’oro
perché siano almeno
leggero balsamo
alle mie mute domande.

Non sanno le mie labbra
balbettare niente di diverso
da un vuoto silenzio,
un sospiro
che subito il gelo congela
in un brumoso fumetto.

Starnazzano le galline
nel pollaio, impazzite
mentr’io da sola sempre
tremebonda
mi avvicino al tramonto
lontano e infuocato
come ruggito partorito
dalla gola d’un drago.

D’improvviso
si fa il Chiaro di Luna
e ci sei Tu ed ha inizio
la fantasia mia


Byeee :)


Pubblicato il da
L’Amore è la prima cosa che si sente, prima che arrivi la cattiveria.
Quando mia nonna ha l’artrite e non può mettersi più lo smalto, mio nonno lo fa per lei anche se ha l’artrite pure lui. Questo è Amore. Quando qualcuno ci ama, il modo che ha di dire il nostro nome è diverso. Sappiamo che il nostro nome è al sicuro in quella bocca. L’Amore è quando la ragazza si mette il profumo, il ragazzo il dopobarba, poi escono insieme per annusarsi. L’Amore è quando esci a mangiare e dai un sacco di patatine fritte a qualcunromanticavany21378o senza volere che l’altro le dia a te. L’Amore è quando qualcuno ti fa del male e tu sei molto arrabbiata, ma non strilli per non farlo piangere. L’Amore è quella cosa che ci fa sorridere anche quando siamo stanchi.  L’Amore è quando mamma fa il caffè per papà e lo assaggia prima per assicurarsi che sia buono. Se vuoi amore devi cominciare da un amico che detesti. L’Amore è quando mamma dà a papà il pezzo più buono del pollo. L’Amore è quando il mio cane mi lecca lil viso, anche se l’ho lasciato solo tutta la giornata.

Carissimi Zukkerini,
per un po’ io, Vany, sarò assente! 
*** Vi mando tanti bacini ;) *** 

non è più sera

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany2789    

Convinta a trovarti
in quel luogo e in quell’atto
un’amara delusione m’ha sopraffatto.
Che insulsa stranezza provo
nell’osservare la tua
assente presenza.
Il silenzio dei tuoi occhi
il buio dei tuoi gesti.
Questa sera per me
non è più sera e
allontanandomi da te
amareggiata ti dirò:
"mi hai persa, deficiente!!"


Perché lo faccio..

Contrassegnato con
Pubblicato il da
Scrivere a 4 mani con Kig Lear, mi fa apprezzare il suo stile di scrittura, che è spesso vero, crudo, mentre io sono molto romantica e classicamente semplice, insieme raccontiamo l’ardore dell’amore, la gioia dell’amore, mi pare con grande eleganza senza sbavature di volgarità.
Non è difficile che mi entusiasmi per le poesie d’amore, ma quando sono scritte con lui esce tutto con tale raffinatezza ed intensità, che mi sciolgo e per pochi secondi, svanisco assorbita dalla bellezza della poesia che leggo e con lui scrivo giocando.

romanticavany7891231


Sussurri e Silenzi

Contrassegnato con
Pubblicato il da

romanticavanykinglea4234

Ci sono notti che ci segnano
come tatuaggi sulla pelle,
notti che del sesso spandono
l’odor dolciastro e pungente
di seme sudore affanno.
 
Di carnalità affamate
le bocche si cercano;
son mani prepotenti le tue
tra i sussurri e i silenzi
dei corpi nudi ed impazienti
che ad ogni istante si legano
un po’ di più.
 
Così credevo!
 
Ci son giorni poi
dolorosi e pesanti,
che sol spingono al desio
d’una morte indolore:
giorni da cancellare.
 
Bruciante il ricordo
che nel calor della carne mia
della tua ancor saporosa.
 
Amore, sì. Per sempre.
Ma oggi così straniero.

Auguri!


Pubblicato il da
Mi è sempre piaciuto tanto ascoltare il vento.
Vagabondo e chiaccherone, senza casa e dappertutto straniero,
 a volte è intimo e mi dice segreti rapiti da lontano.
Oggi, ad esempio, mi ha sussurrato che Cinzia compie gli anni.

romanticavany23478Buon Compleanno!


Tutta trasparente

Contrassegnato con
Pubblicato il da
 

 Sogno una casina
di cristallo
proprio nel mezzo
della città
nel folto dell’abitato.
Una casina,
semplice e modesta,
piccolina piccolina,
tre stanzette
ed una cucina.
Una casina
come un qualunque mortale
può possedere
che di straordinario
non abbia niente
ma che sia tutta trasparente,
si veda bene
dai quattro lati la via
e di sopra, il cielo
  mi faccia compagnia.