Buon Anno!


Pubblicato il da
romanticavany1236723478 Auguri, a chi nella curiosità si sorprende!
Auguri, a chi ama il fascino delle cose semplici
Auguri, alla passione di una vita intensa
Auguri, a chi impara dagli errori
Auguri, a chi sa soffrire
Auguri, a chi sa amare
Auguri, all’artista che c’è dentro di noi
Auguri, a chi viaggia con la mente nei desideri
Auguri, all’animale che c’è in noi
Auguri, a chi sa dare senza ricevere
Auguri, al mio primo amore
Auguri, a chi ha più figli della nuova moglie
Auguri, a chi vede con gli occhi chiusi
Auguri, a chi è al primo lavoro
Auguri, al mio orsetto bastardiSSimo
Auguri, al primo pesce pescato
Auguri, a chi dice le bugie
Auguri, a chi è solo nella solitudine
Auguri, a chi porta le maglie morbide
Auguri, a chi ritorna da un viaggio
Auguri, a chi ama le favole
Auguri, a chi sa ridere
Auguri, a chi ama la musica, la poesia e l’alba
Auguri, che tutti i Vostri sogni futuri
siano voli pindarici.


Benvenuto!


Pubblicato il da
romanticavany987987654 Un anno che si chiude ed un anno che va accolto – certo, con la memoria pesante di tutto ciò
che abbiamo visto e sentito e di tutto ciò che è stato questo 2009 anche se il mio bilancio personale è stato più che soddisfacente.

Ci sarà anche domani? La stessa nebbia, lo stesso sole, la stessa luna, lo stesso cielo, la stessa gente? Lo spero. Accogliamo questo 2010 con la speranza con cui si accoglie uno sconosciuto, bisogna, in fondo, credere alla bontà di questo sconosciuto che si apre a noi.

Questo è il mio augurio, ad ognuno di Noi; di essere come gli zingari di Clarissa Pinkola Estés: "quando la caravana comincia ad avviarsi dondolando, anche se si lascia un luogo noto per un luogo ignoto, nessuno è mai triste".


Un abbraccio a tuttissimi ed un brindisi di spumeggianti auguri
per un Anno carico di Salute, Amore e Felicità.

Zukkerosamente, Vany

magico candore

Contrassegnato con ,
Pubblicato il da
romanticavany1238778a
 
Ci sono momenti in cui
vorrei perdermi con i pensieri
nella linfa scura
di una quercia,
senza l’angoscia
di doverla governare
preoccupandomi soltanto
di imparare a respirare il fluido,
denso ed alieno, che ci circonda.

Finchè roccia filtrerà fuoco e metalli.
Finchè acqua emergerà,
fresca di sorgente.
Pioveranno fiocchi di neve
e luce di stelle,
sognerò di trovare
in un singolo istante
un ricordo,
un amore lontano
nello spazio e nel tempo.

Tu mi senti?
O è il ricordo di un attimo,
dentro di me,
che fa eco ad un volo infinito?
Vorrei urlare,
ed urlare ancora,
ma non posso,
non voglio svegliare
la terra da questo magico candore.

 


Poesia della mia Nipotina

Contrassegnato con
Pubblicato il da
A Natale a casa mia
c’è sempre tanta allegria.
Gioia, pace e serenità
regnano nei cuori
delle persone di ogni età.

Ti ringrazio caro Gesù
perché in tutti Noi ci sei tu.
Io ti prego, Gesù bambino,
stammi sempre vicino vicino.


romanticavany897231

Un Domani Migliore

Contrassegnato con
Pubblicato il da

Se il domani ha un futuro
Se il mio cuore conosce
la verità che si nasconde
in un momento d’estasi
Se le mie dita sanno
accarezzare la linea
della tua vita in una carezza,
allora non ti avrò sorriso invano
In ogni nostro abbraccio, oggi
come allora, nuda indifesa
trovo l’amico e il compagno
di giochi, l’amante, il ribelle
e l’implacabile distruttore di idoli

Sarà il domani un giorno
uno fra tanti ma sempre speciale,
come quando sotto Natale
si accendono le vetrine
nel turbinio dei desideri
dentro ai nostri cuori danzanti
Ma uno sguardo al di là
delle apparenze è sufficiente
a restituirci l’immagine d’un clochard
al freddo, fra scatole di cartone
e palle di carta di giornale;
collassa così in fretta la felicità
nelle arterie congestionate
dal traffico, dal ritmo dei semafori,
di chi non ha tempo di perder tempo
simulando almeno un gesto d’umanità

Muovono l’aria e le ali dell’eco
le campane suonate a festa,
mentre cade la neve quieta
su persone e cose, pergolati
ed abbaini, cucce per cani
e ville in collina; ogni respiro
si congela in un freddo fumetto
E si fa di ghiaccio l’anima in petto;
la scioglierà il pianto d’un bimbetto
nato in gran fretta, felice per dispetto
contro tutto e tutti,
innocente sotto ogni aspetto
per un domani diverso se non migliore

 
 


Buona Domenica!! ♥ :)

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany_98987987654 Rifletteva in sala l’alberello:
– ho lasciato la neve,
dei boschi la quiete,
il vento, i ruscelli
il canto di uccelli.

In cambio ho trovato
una casa accogliente
e mi hanno agghindato
di fiocchi, di palle,
di luci e ghirlande.

Grandi e bambini
mi fanno festa
ed io non penso
alla cara foresta.

Tutto sommato
è un bel destino,
essere abete o verde pino.


 

Dududu orsetto

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany12231231bPerché bisogna sempre fare come dice King?!
Non lo sopporto a volte! Mi è toccato passare qualche giorno con lui ed i suoi amici ed amiche nella sua casetta in montagna…

Eravamo arrabbiati di brutto, nemmeno gli volevo parlare! Dio mio, come lo odiavo!! E così tutti in pista a sciare, vabè, sempre meglio che stare a casa.

Io non so proprio fare e lui, il grande King, mi manda a dire che devo subito prendere lezione se ho intenzione di sciare con loro. Ora basta!! Chi si crede d’essere lui non è più nessuno per me, giro le spalle a tutti con aria spavalda mentre mi aggancio allo skilift esclamo- "ancora lì lumaconi".

Arrivata in cima impreco per il mio maledetto orgoglio ed ancor di più per il mio stramaledetto caratteraccio. Ed ora come faccio a scendere senza rischiare di uccidermi??

Gli altri sono già tutti scesi mentre facevo finta di sistemarmi gli sci, solo King
mi sta guardando incuriosito: "che fai non scendi?" mi ha domanda. Ma i fatti tuoi, mai eh? Un bel respiro e via più spericolata che mai scendo velocemente e chi travolgo nella mia discesa? King.

Rotoliamo uno sull’altro e finalmente arriviamo a valle!!
Che vergogna, King su di me, mi fissa senza parlare, poi esplode con un: "ma sei pazza, potevamo ammazzarci tutti e due!" ed io di tutta risposta: "meglio te che io!"!

Mi aiuta ad alzarmi e ritorniamo a casa. Corro nella stanza rossa dal freddo e dalla vergogna, non c’è nessuno sono ancora tutti fuori. Rifletto e penso che sono veramente cretina, potevamo davvero romperci qualche osso, decido di andare a chiedergli scusa. Busso alla sua porta ed eromanticavany12231231antro lui è nudo tranne per un asciugamano intorno alla vita. Sarei scappata per l’imbarazzo se non avessi notato grosse macchie sulla sua schiena, era tutto tumefatto per colpa mia, mi sono avvicinata e gli ho chiesto scusa per quelli che sarebbero diventati lividilividosi. :P

Mi sono avvicinata, gli ho sfiorato le spalle e lui con forza mi fa abbracciato e baciato. Ora gli mollo uno schiaffo – ho pensato mentre le mie mani traditrici stavano già accarezzando il suo corpo e la mia lingua ancor più traditrice rispondeva al suo bacio.

Non so che strana magia sia successa, so solo che gli ho fatto cadere l’asciugamano ed indovinate cosa gli ho fatto….. Poi finalmente è arrivata la felicità, ora gli altri si domandano cosa sia successo perché lui è tornato ad essere il mio orsetto, il mio cascamorto e perché riesco a comandarlo a bacchetta!


Folleggiare nel vento

Contrassegnato con ,
Pubblicato il da
romanticavany887987

Mi sento forte,
mi sento viva,
anche se a volte,
mi sembra
che questo mondo
scenda a precipizio.

Vorrei perdermi
in bianchi panorami,
ripiegando tutti
i pensieri,
le tristezze, le angosce
sotto la coltre di neve
per purificarle.

Il fatto è,
che tutti prendono
e nessuno restituisce,
quasi che le gambe
si posino all’indietro
camminando senza
nessun’orma lasciare.

Non ho chiavi,
stoffa o ali
per districare
ciò che vedo
e resto nuda,
a vorticare nell’aria
e a folleggiare
nel vento
come l’ultimo
fiocco di neve
smarrito.


Odio la Violenza!!

Contrassegnato con
Pubblicato il da
romanticavany9687987654Il Natale quando ero piccina aveva qualcosa di magico.. era come se tutto il mondo fosse più buono e più colorato: le vetrine, le piazze, avevano qualcosa di fiabesco ed i visi delle persone tutti più buoni.

Nel tardo pomeriggio di oggi mi sono affannata per andare da mia nonna che doveva mettere le luci nel terrazzo, poi mi ha mandato al supermercato mentre mia sorella le puliva l’insalata. Quando sono tornata avevo comprato 3 pacchi di caffè, 3 ciambelline per il the, un sacco di noci che erano in offerta e le clementine.
Ero molto stanca avevo posato tutto sulla tavola e la televisione accesa parlava del Presidente del Consiglio, per ogni cosa che usciva dalla sportina mia nonna mi chiedeva quanto costava ed intanto a quelli che parlavano in televisione diceva  che aveva piacere per quel gesto violento.

Questo suo modo di essere petulante sui prezzi e questa sua cattiveria nei confronti del povero Berlusconi mi ha irritato tanto e mi ha fatto tornare indietro a quando ero piccola che parlava male di Andreotti.

Beh, se non l’avete capito, mia Nonna è una vecchi
20qidzqa comunista! :P Io non sopporto questo di lei – la sua avarizia e quel  suo modo di insultare i politici che non la pensano come lei.

…E pensare che quando ero piccina la vedevo così buona e bella! :)