La più Bella

Contrassegnato con
Pubblicato il da
 romanticavany78912323
 Chi oggi per strada
dal lattaio e in chiesa m’ha veduta
ben sa che di fronte a simili cose
sicura mi porto avanti
e nulla vedo.

Sì, sono una bella mora, e allora?
Cappricciosetta certo, al pari d’una stella
ma proprio per questo
del Firmamento mi sento la più Bella.

Ai giovanastri come te
che montano sù un gran baccano,
se ancor non lo sai,
io me ne faccio un baffo.

E se un bel giorno
un’ombra di nostalgia di me ti colpirà
increspa pure le labbra e sorridi duro,
perché di me sempre
e per sempre la voglia ti resterà.

 

45 pensieri su “La più Bella

  1. Una bella morettina che non ama i giovanotti troppo contestatori, pronti a trovare cavilli in ogni nulla, il tempo passa e la bella morettina potrebbe volgere i suoi occhi altrove, suscitando il rimpianto a chi non ha saputo moderare il suo agire.
     
    Bella, fresca e ironicamente romantica.
    Bravi! Un abbraccio ad entrambi.

    annamaria 

  2. Grazie infinite ,dolcissima e splendida Vany, per ll tuo bellissimo ,immaginifico saluto augurale notturno e l’augurio con stupenda immagine per il fine settimana!
    Bellissima poesia ,a quattro mani, ed ancora una volta con piglio unpò beffardo alla Angiolieri! Complimenti tanti ad entrambi ! Dolce notte a te ed amoroso fine settimana a tutti e due! Bacissimi per te, perla meravigliosa! Lucio

  3. Tu brilli di luce propria,bella e capricciosa,ma sempre deliziosa,fa pure la rima……..smack gioiabella,,ti auguro felice sabato

  4. Caspita ma Voi due siete una cannonata

    Bravissimi &bravissimi (e se a dirlo è una nonnina potete crederci, noi nonne abbiamo dalla nostra parte la saggezza hahahahaha!! )

    KING, CINZIA NON RIDETE COSI’ FORTE CHE VI SENTO

    Un abbraccio da Nonnina sprint

  5. E questa, mia bell’Agnellino Moro, quand’è che l’abbiamo scritta? Forse mentre ti riempivo il collo di bacetti e invano cercavo di scendere più giù? E sì, ricordo bene: tu mi frenasti subito la mano orsina e mi rifilasti uno schiaffo mica da poco. Volai dalla sedia, a momenti mi rompevo l’osso del collo, mannaggia a te, Agnellino.

    Agnellino, non toccare…

    SMAAACKKK ***

    Orsetto

  6. Agnellino Morettino, non ti preoccupare, ti curo io, ho già pronta la punturina per il tuo bel sederino.

    Orsetto infermiere

  7. Ciao carissima e graziosissima amica mia :>) grazie dcei tuoi commenti :>) e riguardo al tuo post ti cogliero come una grande mora con il mio amore :>) ti lascio un grande bacione one one smack :>) e ti auguro una meravuigliosa Domenica :>) olive dolci :-)
    L’ESPLORATORE 

  8. "che gatta, internazionale sei quando passi tu dicono che gatta"
    cantavano sguaiatamente le Baba Yaga in un’allegra canzoncina.
    Altri tempi, l’ipotesi è quanto meno più diretta e ancor più smaliziata. Sarà senz’altro cambiato molto e nell’interno di un fulgore possono disorientarsi le figure passando dal un ruolo dominante alla condizione servente, e viceversa; nel rebus di tante impronte lasciate, la chiave sarà variabile e azzeccata da chi allocherà la maggior razione di desiderio, predominante sul secco gioco. Sempre fortissimi ragazzi, un bacio alla Vany * Buona settimana :*

  9. sì cara ,volevo solo dire che quando i politici si impegnano, magari dando la vita per la causa, entrano anche nei nostri più semplici gesti quotidiani, migliorandoli.

    Così una passeggiata in un parco naturale è stata possibile solo grazie al sacrificio della vita di una donna coraggiosa.

    Bacionotte.

    J.

  10. Se fosse necessario farti arrossire un poco ancora, sono disposto a dar fuoco al mondo tutto passando dall’inferno per arrivare sin sullo scranno che tiene comode le chiappe di Dio, Bambolina Mia.

    Smaaackkk ***
     

    orsetto di Vany

  11. Grazie infinite ,dolcissima e splendida Vany, per il tuo commento  e mi fa piacere  che ti abbiano fatto sorridere  le due "esemplificazioni"! Dolce sera ,stupenda perla , con un abbraccio forte forte e un bacio grande grande! Lucio