A Te


Pubblicato il da
romanticavany32098
Primavera tramonta
ed arriva l’estate
Castelli di sabbia
cascano dentro il mare
passeggio in riva al mare
cerco le tue mani
oltre i cancelli del mondo
un cerchio infuocato
impedisce il tuo contatto
Tiepide sono le dita che in
quest’istante desiderano
congiungersi alle tue
Candido il sorriso
e dolce la risata
che si avverte nel silenzio
I pianeti ruotano
la galassia non ha confini
come l’amore
che si nutre spesso d’illusioni
affidandosi a chimere nascoste

33 pensieri su “A Te

  1. Se ti piace il mio post….

    puoi copiare le domande…(che anchio ho copiato… con il permesso)

    immagino invece che le riposte siano

    diverse…. o no???

    un bacio b/n

  2. Chissà per chi è-???;)))

    il mio blog ti sembra un tg??? oddio ahahahahah

    buongiorno Vany!!!

    cinzia

  3. Veramente incantevole la poesia…anche se qui l’estate sembra ancora lontana…ma attraverso le tue parole riesco quasi a sentirne l’odore:-) un baciotto!

  4. Non so come mai ma ho netta l’impressione che questa poesia mancante di dedica ma non di amore sia diretta a qualcuno in particolare. ;-)

    Posso raccogliere la tua tiepida manina nella mia grossa manona, pesciolina tenerina?

    Un bacione grande grande grande, più grande di tutti e sette i mari, Pesciolina Mia

    Smaaackkk

    Beppe

  5. Ciao Ciccina, sono così belle le tue poesie che ho deciso di chiedere la tua mano al tuo papà. Cosa ne pensi?

    Buona giornata.

  6. 0504bluefloralwdsnagbywuvygooddayPs.gif

    ciao dolce tatina stupenda questa tua poesia cosi dolce e delicata cosi estiva e palpitante…sei davvero una piccola perla e grazie di essermi stata vicina…ti abbraccio fortissimo tvb Sun

  7. Buona giornata, cara Vany!!!

    Questa poesia è veramente bella.

    E’ proprio vero, l’amore vive di illusioni ma -a volte- le illusioni aiutano a vivere!!!

    Un bacio

  8. Per quanto tu piccina

    sei la mia regina,

    la ciliegina

    sul nostro amore

    che non conosce

    altro se non il calore,

    lo sfregamento

    delle cosce contro

    cosce

    Le mie labbra dolci

    anelano a suggere

    il miele dalla tua boccuccia

    Che dici?

    Che son io un mostro,

    uno di quelli brutti e cattivi?

    Oh, non sia mai!

    Io sono buono,

    come il pane

    Al miele però

    ci devi pensare tu

    che sei bambina

    —-

    Guarda piccina, guarda Saviano: lui è moooltooo più pelatooo di me. E’ un mistero per tutti come sia riuscito a perdere tanti capelli. C’è chi sospetta che se li sia strappati a forza con le mani, per non farsi riconoscere. :-D

    E sta accanto a un comunista rosè che mangiava i bambini, oggi sol più caviale di prima qualità. :-(

    Bacioni, Piccina Bella

    Beppe