mia mamma è bellizzima


Pubblicato il da
wbCATTRALL_narrowweb__300x405,0Oggi mia mamma era nervosa, appena uscita da un’estenuante seduta dalla parrucchiera costata una mattina, tante tirate di capelli e 150 Euro.

Mentre parla con me incrociamo uomini che non hanno alcuna velleità di nascondere stomaci da birrai, pappagorde da golosi, guance da bull-dog, chiome canute o del tutto assenti.

Qualche minuto dopo incrociamo una donna musulmana con l’abito lungo e il velo. Così coperta non si riesce a darle età, ed allora mamma mi dice sorridendo: protetta da un magico involucro così potrei invecchiare a mio piacimento senza che sguardi impietosi si soffermino sulla crescita grigia dei capelli, sui seni cadenti, sulla cellulite! Così vestita mi sentirei finalmente libera di invecchiare indossando i miei 53 anni!

.. Io ho sorriso, e le ho detto
che è bellizzima così com’è! :)

 

Operazione delpilazione :)


Pubblicato il da
romanticavany39289423

…A pensarci bene
l’inverno non era
proprio uno schifo:

freddo, umidità, nebbia,
ma
i capelli si arricciavano
senza arricciacapelli
.

Mangiavo come
una porcellina

con la scusa
che mi servivano
riserve per il freddo


e potevo evitare la ceretta,
che a pensarci bene
era un bel risparmio
..

Uffy! ;)


primavera bussa


Pubblicato il da
romanticavany0923480932 Con lieve brezza
primavera bussa
come colore dei fiori
e tenere foglie nuove

acqua fresca sgorga
dal mio cuore
al mio cuore
ed i miei occhi brillan
come mattino
dipinto di rugiada

luce del cielo
che mi desti con
il sussurrio dei venti
ed irrompi giovinezza
suona lentamente
schiudendomi gemma


l’occhi in l’occhi


Pubblicato il da
romanticavanty2309840923 Sfioro il tuo tacere
percependo del tuo cuor
vibrazioni
lo star insieme
che in meglio
mai esiste e più forte
mai di te le mani a toccarmi
mentre l’occhi in l’occhi
d’esser specchio mio
e dolcezza
 

 
 


Sweet


Pubblicato il da
romanticavany90238409 E al rincorrere di una stella
proprio te
nei miei pensieri così ribelli
di voler siano reali
ma invece e invece
non sono mai
sapiente il tuo sguardo
sa a mantenersi
si raro e prezioso
a vedersi riposo dolce
tra tutti e tutti
a me sei il preferito

(HOT) Strano e Imbarazzante


Pubblicato il da
romanticavany0923840923841E’ strano e imbarazzante.
"Non posso fare a meno di non pensarci."
Lo dico con gli occhi bassi perché me ne vergogno.

Sono rossa in viso e mi sento completamente stupida perché da quando l’ho visto non posso fare a meno di pensare al suo…. pene.
Giuro ci penso la mattina appena apro gli occhi. Quando mi lavo i denti. Quando sono in macchina, quando sono sui libri.
Qualsiasi cosa mi circondi mi fa venire in mente lui.
"Penso a lui"
"A chi?" insiste.
Si sta allarmando.
..Dai.. a lui. Rido scema arrossisco ancora di più e faccio dei cenni per indicare il cavallo dei suoi calzoni.

Si sgonfia e abbandona quella postura da gallo di combattimento. Poi,con la mente sgombra, capisce. "E’ del mio ca**o che stai parlando!",e un luminosissimo sorriso gli si spiattella in faccia. Puf! Il petto è di nuovo in fuori, l’orgoglio alle stelle, frizza virilità e testosterone. Ma vuole sentirmelo dire. Vuole vedere le mie labbra che pronunciano quella parola. Vuole odorare, respirare, assimilare il mio imbarazzo.

"Io non posso… non riesco.. continuo a pensare ossessivamente… morbosamente al tuo pene". Anche adesso se chiudo gli occhi, mi appare come una visione. Una visione che mi accompagna ogni momento della giornata.
Quando guido rischio di tamponare macchine e investire i pedoni. Ho bruciato tre semafori rossi. Ferma con lo sguardo fisso nel vuoto a pensare al tuo membro. Non lo immagino durante un amplesso. Non penso a lui per quel che serve. Ci penso e basta. Così come a un menhir o a un totem. Eretto. Bello. Così bello da dover essere venerato. Adorato."

"La mia vita è piena di cose che faccio anche controvoglia.
E’ altrettanto piena di rinunce e sacrifici. Sono fatta così, sono una persona semplice, seria, severa. Sono sempre stata così che al posto di flirtare con i ragazzini preferivo leggermi un libro.
Non è ammissibile che non riesca a controllare questa cosa. Non è…"
Non riesco a finire la frase. Lui mi ha preso la mano e se l’è messa sul ca**o du*o.

Mi giro intorno, siamo in un pub, potrebbe vederci chiunque. Ma non riesco a staccare la mano. Ci provo. E la testa che mi dice di farlo, una vocina che urla, togli quella mano di lì stupida. Niente da fare, è un magnete, un macigno di mille chili.
Non posso toglierla. Inizio addirittura ad accarezzarglielo.
"Io non sono quel genere di ragazza, di solito non faccio queste cose".
Vorrei smetterla. Mi dico… cavolo è il quinto appuntamento,la quinta volta che esci con un ragazzo non puoi fargli una sega sotto il tavolo del pub. Non è da me. Questa non sono io.

Lui mette la mano sulla mia e guida i movimenti. Me la spinge forte contro ciò che adesso sembra avere la consistenza dura come una roccia. L’immagine nella mia testa è chiara e nitida. Mi sembra di vederlo attraverso la pelle delle dita.

"Andiamo in bagno", gli dico.
Lavandino e Water sono uno di fronte all’altro. Abbasso il coperchio mi siedo. Lui appoggia il culo sul lavandino e si cala i pantaloni. Eccolo. E’ lì in tutto lo splendore.

La prima cosa che ho pensato ogni mattina di questa settimana, l’ultima che avevo in mente prima che il sonno mi prendesse. "Vorrei solo guardarlo se non ti dispiace".
I minuti passano. Spero che nessuno ci disturbi.

Mi piace vedere il suo pollice e l’indice alla base dell’asta. Lo stringe forte. Le vene sono gonfie, credo che se lo toccassi sentirei il sangue pulsare. Ammiro l’oggetto delle mie ossessioni. Stiamo lì, fermi, immobili. Non c’è tramonto che regga confronto.
Non ho mai visto nulla di così bello.


Che cosa sei


Pubblicato il da
romanticavany90238494021 La luna non ti conosce,
Le stelle ti disegnano nella galassia
Le nuvole dicono di averti visto
correre verso il sole.
Il cielo è invidioso di te
Le onde del mare vogliono sfidarti.

Ti prego, dimmi chi sei.
Un angelo? Un demone?
No, non rispondermi.

Adesso lo so: sei un demone
travestito da angelo
ed è per questo, amore mio,
che il mondo ha paura di te.


Chiudo gli occhi


Pubblicato il da

Sussurra una voce, di te mi dice d’Amore
quando viene sera insieme ad un sospiro
sento che ci sei
e tutto ciò che è intorno scompare
mi sdraio su una nuvola azzurra
in un cielo rosa

e riesco a vedere te
che cavalchi l’immenso cielo.
rubo gli ultimi raggi di sole
ed i primi della luna
nel riflesso dell’acqua del mare ti ritraggo,
le onde fanno svanire tutto
chiudo gli occhi
e ti vedo correre verso di me.
Un giorno
nella costellazione più bella
riuscirò a leggere il tuo nome.

Tuono


Pubblicato il da
xdew Tuono
come cannone
tuono
sussurra
a quella voce
cade pioggia

rimbomba quel ricordo
tuona quell’amore
balbetto quel nome
ritorna quel bene
ritorna quel male

rimbombano illusioni
tuona
il cuore
il riso cade
balbettando il labiale

ritorna il gonfiore
agli occhi
quel lacrimare
tuona
il cuore
sino
a morire