non fare niente


Pubblicato il da
romanticavany9032809321Assurdamente capita che gli altri ti giustiziano mentre il tuo io ti giustifica.
Tutto perché vuoi fare troppo bene e meglio.
Si ho sbagliato. Era meglio non fare niente.

30 pensieri su “non fare niente

  1. errare è umano (perseverare diabolico)

    e in toscana dicono “chi fa falla, chi un fa un falla”

    è preferibile sbagliare ogni tanto piuttosto che stare immobile a subire gli eventi. non c’è altro modo di fare esperienze. essere protagonisti o capobranco comporta azione, proposizione. certo, molte cose ce se le può immaginare, mica serve fare tutti gli sbagli. spesso i piaceri e i brividi forti sono border line. un grammo di lucidità non guasta anche nelle situazioni estreme.

    l’importante poi è riconoscere l’errore e “girarlo” in esperienza, così si costruisce la saggezza.

    pio pio pì

    baci

    :)

  2. Photobucket

    Errare è umana cucciola non è mica grave fare un errore alla fine si cresce anche per questo…si sbaglia e si impara si cresce e si prosegue…forti e sorridenti…e tu sei uno splendore…bacione stella…Sun

  3. non credo tu debba giustificarti.

    qualsiasi cosa tu abbia fatto era in buonafede.

    solo che tanti giudicano sbagliando.

    e anche avessi sbagliato.

    era una tua scelta.

    quindi inopinabile.

    un bacio,Giuse

  4. ascolta Vany non è mai meglio non fare niente specialmente quando si è convinti di fare la cosa giusta.Gli altri….sono bravissimi a giudicare..tu trai insegnamento da quello che è successo ma non ti colpevolizzare mai.Anche perchè qualsiasi cosa sia da quel poco che ti conosco l’avrai fatta con il cuore .

    Dammi retta..

    un bacio grande ma che più grande non si può

    cinzia

  5. non sempre il fare troppe cose porta giusta considerazione.

    Saggezza e riflessione oggi.

    Un caro abbraccio……..kisssssssss

  6. Mi dispiace…

    è brutto quando succedono queste cose che vanificano il tuo impegno.

    Per me tu sei sempre la migliore. Un bacio grandissimo!!

    Andrea

  7. E’ un TRISTE MONDO MALATO, piccolo bocconcino! ^___*

    Che hai combinato, dài, racconta tutto a papà tuo così dopo ti sculaccio per bene. :-D

    Smaaackkk

    Beppe

  8. Io sono per il “non lasciar nulla d’intentato, costi quel che costi”! poi dipende dai casi ;) Credo che alla fine dovremo imparare a sbattercene di ciò che pensano gli altri, che giudicano, spesso, senza sapere.

    Un abbraccio,

  9. Sono dell’idea che sia sempre meglio agire. Poi si sbaglia, è ovvio. Ma meglio che star lì a guardare.

  10. E’ sempre meglio fare qualcosa…l’ignavia, il non-agire…mi spaventano…ed è forse questa la malattia degli uomini e delle donne di questo momento…paura di agire…perchè tanto ti arriva il conto col giudizio…l’importante è imparare dai propri errori e ripartire…gli altri non possono togliere nulla al coraggio che ci metti nel fare anche un solo passo…