Castelli


Pubblicato il da

asdsa

Costruire castelli di sabbia è un gioioso antinoia, ma può diventare anche una vera e propria opera d’arte.
Cimentarsi con secchiello e paletta a mani nude sulla sabbia è un vero e proprio divertimento che ci riporta all’infanzia!

…ma poi anche i castelli fatti di sabbia alla fine cadono in mare…!
Buona giornata a tutti!

vestita di luce


Pubblicato il da
Braccia, cingete il mio essere
come l’edera avviluppa il tronco del glicine,
fasciate il mio corpo con mille carezze
siate l’abito di seta che mi avvolge,
manto odoroso che mi adorna,
copritemi di tocchi leggeri
come petali di rosa sparsi nell’aria;
stringetemi forte con amore
per fermare l’inquieto errare.
Occhi, perdetevi su di me,
con sguardo penetrante;

665456vestitemi di luce nel buio della notte

come stelle accendete la passione
che come fuoco cova sotto la cenere.
Spogliatemi dalle corazze che erigo
quando timorosa mi celo per difendermi dal male.
Labbra chiamatemi a sera con un sensuale sussurro
posatevi leggere a lambire la pelle come l’onda bagna la riva
dissetate la voluttà del desiderio
Oh, voi braccia, occhi, labbra,
siate calamite che attrae il mio essere donna.


sensazioni


Pubblicato il da
22qeqwMiscugli di riflessi colorano l’acqua
tra l’azzurro ed il blu intenso.
Profumo di zagare a stordire i sensi.
Scivola nell’acqua il vibrar dell’anima,
sensazioni baciate dalla luce.

Attimi di vita


Pubblicato il da
Ogni giorno, ti accorgi che il dolore è dietro ad ogni angolo.
Può cogliere di sorpresa e all’improvviso cancellare il passato ed il futuro.
Per affrontarlo a testa alta, devi prepararti, devi vivere, godere appieno i piccoli momenti, i tanti attimi di gioia – pietre preziose da accarezzare quando il dolore si farà sentire.
Vedo il dolore stampato sul volto di molte persone, occhi di malati in cui si legge la paura di non farcela. La paura del dolore.
Ora più di sempre sorrido e mi capita sempre più spesso di vivere momenti straordinariamente intensi che mi trasportano, in un attimo infinito, fuori dal tempo.
Attimi di eternità, in cui cammino sospesa, senza forza di gravità, nello spazio senza confini. In sintonia con la vita.
Attimi di eternità, dolcezza, che riempiono la mia anima di donna cosciente che la luna e il sole hanno un cuore, le stelle una voce, anche quando qualcosa urla intorno e dentro di noi.


Buon Weekend A Tutti
 

Freschezza ed intensità


Pubblicato il da
dfsdsfdssdf

Il Fiordaliso o Centaurea Cyanus, cresce spontaneo nel bacino del mediterraneo,  e riempie lo sguardo di emozioni. Sprigiona tutte le sfumature del blu, infondendo armonia e pace.
Le più antiche leggende dicono che
Flora, innamorata di Cyanus, abbia dato a questo fiore il suo nome, e che il centauro Chirone si sia salvato da una ferita procuratagli da Ercole curandosi con il suo succo.

Salata Giornata A Tutti :)


Pubblicato il da

4987845

Mi ubriaca  l’immenso del mare, ne ascolto il rumore in un respiro leggero, mi narra la mia storia, pagine di memoria di quando ero bambina che giocavo a riva con paletta e secchiello.
Adoro le onde infrante a riva e sugli scogli, quello spazio immenso che dà aria e prende luce, quel lido di sabbia sul quale depone le sue ultime forze, il suo colore riflesso nei miei occhi, il sapore che lascia sulla pelle il sale.
Oggi, in questa bella spiaggia, me ne sto distesa a riposare, assaporando i piaceri della vita.
Amen :)

dolce fluire


Pubblicato il da
8465465
Sorrido alle immagini che scorrono
nel bianco e nero della memoria,
mai scattate eppure vive,
d’un vivere intenso,
che ha del fuoco l’ardore
del cielo il silenzio,
di uno sguardo l’infinita poesia.

A piedi nudi, gli occhi all’orizzonte,
mano nella mano ai miei sogni
mi lascio guidare.

Ed è un dolce fluire,
quello delle onde,
eterna carezza a questa bianca spiaggia,
che delle mie mani ha le linee sottili,
e l’ingenuo rossore al tocco del mare.


JayOh


Pubblicato il da
kisslx6Vany si prepara: uno splendido, eccitante spettacolo del quale è lui è l’unico spettatore.
La osserva mentre si muove per la stanza, fiera e sinuosa come una pantera, ma con le dolci esitazioni di una tenera bambina. Apre mille volte il cassetto della biancheria, rigirandosi tra le mani delicati indumenti intessuti di spumeggianti pizzi e dai colori più incantevoli, incapace di scegliere tra il porpora o il bianco.
Porta in giro per la stanza la sua sfrontata nudità, spudoratamente sensuale senza quasi esserne consapevole. La sua pelle abbronzata è una splendida tavolozza sulla quale la Natura si è divertita a stemperare i colori più accesi.
Il rosso fiamma dei suoi capelli crea una cascata di liscio fuoco sulle spalle, che si accende di luminosi riflessi quando si muove. I suoi occhi verdi sono due brillanti gemme, la tenera bocca rossa imbronciata sembra disegnata sul più morbido velluto.
Finalmente ha deciso, bellissima con il suo abito nero che le lascia scoperte le gambe abbronzate fin sopra al ginocchio. I capelli sciolti sulle spalle, truccata con la classe di sempre.