Mi piace giocarci.


Pubblicato il da
5454 La mia sottoveste
ha qualche angolo un po’ consumato.
Era di mia mamma.
Mi piace giocarci.
E’ molto semplice, prezioza,
seducente, trasparente, e misteriosa.

Quando però per caso mi hai visto
ridendo ti sei calato il berretto sugli occhi,
ed io per pudore sono arrossita.


*romantica*

la cosa mi disturbava molto


Pubblicato il da
Era po’ che Marco a lezione mi infastidiva: mi guardava sempre, anche se non aveva mai tentato approcci di seduzione. Sempre quello sguardo fisso su di me.
E la cosa mi disturbava molto.

Questa mattina, si è seduto accanto a me.
Prendevo appunti ed ascoltavo il docente.
Lui non seguiva la lezione, e sbirciava verso di me.
Si era tolto la giacca ed indossava una maglietta leggera.
Ed io come fosse una insetto fastidioso avrei voluto allontanarlo.

Approfittando della pausa gli ho chiesto un pò bruscamente che cosa avesse da guardare sempre. Lui è arrossito e non ha risposto.

46465465 copySfruttando la posizione di vantaggio, gli ho appoggiato la mano sul braccio affondandovi leggermente le unghie con discrezione e gli ho detto a bassa voce "stronzo, sono seccata delle tue attenzioni".

Lui non si è mosso, continuava a fissare timidamente la mia mano sul suo braccio.
Poi si è avvicinato al mio orecchio come se nulla fosse e mi ha sussurrato che ero troppo bella ma che se mi dava fastidio avrebbe provato ad evitare di fissarmi.

So di esser stata un pò scortese, ma meglio mettere subito in chiaro le cose.
Lui si è alzato ed ha abbandonato l’aula.
Ed io ho potuto finalmente continuare a prendere appunti.


*romantica*

Baci Zuccherosi


Pubblicato il da

2113415648465545454
Mi sono vestita come un fiore
ed ho riempita l’anima
di sole e di pioggia.

La primavera mi accarezza il viso
come una margherita
dai petali bianchi e rosa.

Baci Zuccherosi :)


*romantica*



Momenti così.


Pubblicato il da
IMGP0157_small copyGiorni di pioggia, gente nervosa ed ansiosa.
Ho sciolto le mie malinconie in un bicchiere di cristallo,
ho contato ad una ad una le pagine rimaste nel mio libro di fate,
ho intrecciato ricordi di bimba in fili di seta come fossero perle.
Momenti così.
In un giorno di pioggia,
nervosa ed ansiosa.


*romantica*

i sogni in cui mi immergo


Pubblicato il da
ASDASD Eravamo all’aperto, in collina, un grande ed antico albero al centro del verde si ergeva imponente, ad un ramo erano legati due lenzuoli bianchi. Ognuno apparteneva all’albero da entrambi i lembi formando un’altalena.
Mi disse di salire.
Intorno a noi solo il verde sconfinato mescolato con l’azzurro del cielo.
Sussurrandomi poesie mi disegnava come solo lui poteva fare, lasciandomi, senza nulla a cui aggrapparmi. Avevo gli occhi tesi verso l’infinito, un amore in volo, estasi nell’estasi.
Scese la notte, spuntarono le stelle e noi ancora la a respirare la luna, il giorno passava a velocità ossessiva, le nuvole correvano nel cielo mosse dal vento, tutto mutava velocemente meno che noi.
Mi svegliai improvvisamente. Era un sogno. Tornai a dormire.
Lui sa darmi qualcosa che posso fare mio quando voglio,
lui è i sogni in cui mi immergo.

*romantica*

equilibrio


Pubblicato il da
Mi sento così in perfetto equilibrio con la natura, come ciò che vedo ora fuori dalla mia finestra: un filo di un cielo a sprazzi coperto di nuvole bianche sopra il mio giardino, l’aria chiara, luminosa.

Ed un alito di vento forte e lento, che scompiglia i capelli, che li scosta dalla fronte come volesse sfiorarla con un bacio profumato.

*romantica*
wrerrewdf

Con devozione


Pubblicato il da
altare universitàCi sono giorni in cui capita che hai bisogno di chiuderti in te stessa e pregare. Così mi è capitato oggi.
Stavo seduta negli ultimi banchi della chiesa proprio di fronte all’altare principale. Gesù era davanti ai ceri ed un uomo con devozione pregava.
Sono un pò miope ma mi è parso che il Signore lo abbracciasse.
Allora anche io mi sono avvicinata ed ho pregato sperando di essere abbracciata.

*romantica*

21 Marzo 2007


Pubblicato il da
 Amo l’ultimo toccarsi di cielo e onde,
fra rocce di nuda terra e di sabbia,
vedere lo spazio con ali di farfalle,
osservare le nuvole nei  tratti scuri
che tutto riempiono.

Amo ogni vicolo dagli odori accesi
e le voci pulite,

i boschi che prendono la luce
fra i rami fiondati nell’azzurro,

e quel profondo sentire l’anima tremare.

*romantica*

213543413113213213213

Lo penso ancora


Pubblicato il da
asdsadsadsaLa telefonata sospirata e voluta sembrò un’assedio alla mia calma.
Lui era in difficoltà.
Gli piacevo e non voleva ammetterlo.
Mi desiderava, ma io non mi sarei mai concessa.
Borbottò: "Su, non farti illusioni, non hai fatto colpo"
Io, zitta.
Il mio silenzio lo mise in difficoltà, mi fu facile.
Lui era un uomo sposato, profondamente innamorato della mogle, e mai io avrei voluto iniziare una relazione con lui.
Mi disse "Ci vediamo domani al bar?"
Click.
Chiusi il telefono.
Questa conversazione aveva potuto dire tutto o niente.
L’indomani mi alzai, mi misi una salopette di jeans e una maglia non troppo apparescenti, e come un raggio di sole arrivai al bar alla solita ora.. e come dicono gli uomini che frequentano i bar..
"Ero calda come un sorriso dopo un bicchiere di vino".
Mi avvicinai a lui con passi decisi, mi accolse con entusiasmo, e mi fece accomodare..
I suoi occhi parlavano troppo, ed io, silenziosa, avevo paura delle mie stesse emozioni.
Era di fronte a me, formale ed indifferente.. lo immaginavo… nudo….. sul mio letto….. Ma tra noi non c’erano strade percorribili anche se il desiderio di entrambi era forte.
Mentre bevevo il caffè, dolcemente sottovoce mi disse: "domani pomeriggio ti voglio a casa mia."
Io risposi: "no….. non credo, non lo so, no……".
All’appuntamento non andai mai e non lo rividi più, anche se a volte continuo a pensare a lui.

*romantica*