senza parole

Ci sono occasioni in cui restiamo senza parole.
Di solito accade quando ci troviamo di fronte a qualcosa di immensamente grande: qualcosa di così bello, o di così doloroso, che le parole perdono di significato.

vfds

Le parole sono un’invenzione meravigliosa, ci permettono di comunicare, di condividere i nostri pensieri, ma ci sono cose a cui le parole non arrivano… ci sono messaggi talmente intensi, talmente intimi, che si possono trasmettere solo sul filo di uno sguardo, o attraverso la scarica di un contatto.
Legarli a delle parole, vorrebbe dire snaturarli e appesantirli… e perderebbero la maggior parte della loro intensità e del loro significato.

Quando questo accade, è tremendamente bello restare… senza parole.

 

*romantica*


18 pensieri su “senza parole

  1. …e la poesia è solo un tentativo di esprimere ciò che di così bello e grande o di così doloroso e insopportabile si ha dentro…

    la poesia è quando il parlare si fa fisiologico perchè il silenzio fa male…

    Ti abbraccio

  2. Sono daccordo con te..a volte le parole sono stonature, il silenzio tra due persone più esser più intenso e carico di pathos di tante belle e romantiche parole..

  3. il silenzio ha un doppio ruolo puo’ far male o puo’ essere un paradiso dipende con chi lo condividi se sei sola o con qualcuno ….. :) sempre bellissimi post carissima bacione e grazie di esserci

  4. certi gesti valgono molto piu’ delle parole e sono molto piu’ ttoccanti! ^^

    I doloretti non sono completamente spariti… dovrei fare piu’ sport, lo ammetto! ^^

    un bacio dolce e grazie di esserci sempre nei miei commenti ^^

    ciao

    buonanotte

  5. A volte i silenzi sono infinitamente dolorosi, sono forse fra le cose più dolorose che possano capitare, ma ci sono silenzi che esprimo più sensazioni di quanto non potrebbero fare 1.000.000 di parole.

    ma perchè questo avvenga, fra chi pronuncia quei silenzi ci deve essere un feeling completo, fatto di complicità, emozione, affetto, sentimento intenso e profondo!

    Pino