Ricordi


Pubblicato il da

1647fCapita a volte di incontrare se stessi e non riconoscersi,
di intravedere parte di noi nei pensieri di un altro che noi non siamo.
E’ un pò come aprire polverosi armadi dimenticati in soffitta da anni e scoprirli custodi di antichi segreti.
Spostare gli inutili orpelli e lì trovare un vecchio paio di guanti…
li guardi attenta e rapita dal fascino del tempo, ne accarezzi i vecchi merletti quasi a volerne riscoprire l’essensa e i tuoi pensieri prendono il volo.
Quando poi foderi con essi le tue mani, scopri con meraviglia che sembrano i tuoi che avvolgono le tue mani con sapienza infinita, fatti per quelle dita che altrimenti sarebbero nude.
Mi capita spesso di rinnovare l’incanto;
aprire quell’armadio, ritrovando la mia autentica essenza,
riprendendo la mia vita e soffiando via la polvere.

*romantica*

Un pensiero su “Ricordi